Migliaia di visitatori per la grande mostra presepi del Padre Monti

L’iniziativa che si articola su un’area di oltre mille metri quadri rimarrà ancora aperta fino al 19 gennaio; grande soddisfazione degli organizzatori

Migliaia di visitatori hanno finora decretato il successo della mostra di presepi organizzata dall’Istituto Padre Monti di Saronno. Aperta il 25 dicembre, sarà possibile visitare la mostra, presso la sede dell’istituto in Via san Giacomo, fino al 19 gennaio, tutti i giorni dalle 15 alle 18.
«Dal giorno di Natale ad oggi sono passati già migliaia di persone, apprezzando la grandiosità e la ricchezza dell’esposizione – spiegano i rappresentanti dell’associazione Amici del Padre Monti – Una tradizione, quella del Padre Monti, non solo rispettata, ma superata nella fantasia e nella bellezza».
La storia della città racconta che l’istituto Padre Monti, fin dalla propria nascita nel 1886, abbia allestito un grande presepe. La Mostra di quest’anno, inaugurata dal sindaco di Saronno Pierluigi Gilli, si snoda per una superficie di oltre mille metri quadrati, raggruppando ben dieci collezioni di grande pregio artistico.
«Lo stupore è la prima reazione del pubblico: non ci aspetta di vedere una mostra così – proseguono i rappresentanti dell’associazione organizzatrice – E poi a seguire i vari commenti, sempre lusinghieri, di ammirazione e di meraviglia, di godimento dello straordinario mondo del presepe. Bisogna riconoscerlo: non è il solito presepe, non è la solita mostra».
Lo slogan che quest’anno accompagna l’iniziativa è interamente dedicato al mondo dei più piccoli. Il titolo ‘C’è posto per il Bambino?’ affronta un tema che riporta «il quotidiano mondo dei bambini nelle pagine delle cronache con tristi situazioni. Il messaggio positivo della Mostra, nel mettere in risalto i valori vitali, riporta al centro dell’attenzione del visitatore lo straordinario messaggio del Natale: un Dio che si fa Bambino, è un Dio che richiama alla tenerezza, all’amore semplice e spontaneo, naturale, ordinario. I bambini sono sempre portatori di messaggi positivi, sia a livello personale che sociale. La Mostra porta avanti quindi la tradizione e nello stesso istante richiama tematiche del nostro tempo».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.