Nuovi corsi per imparare un mestiere

Attività socio sanitarie, computer, bed and brekfast, ma anche pedicure e controllo numerico alle macchine utensili tra i corsi proposti dall'Agenzia Formativa. Entro il 4 o il 6 la preiscrizione

Tra il 4 ed il 6 febbraio scadono i termini per la presentazione delle domande di ammissione ai nuovi corsi destinati ad utenti ultradiciottenni non occupati che abbiano assolto l’obbligo scolastico, per i quali i Centri di Formazione Professionale dell’Agenzia Formativa della Provincia di Varese stanno predisponendo la richiesta di finanziamento alla Regione Lombardia nell’ambito di un nuovo Bando di Fondo Sociale Europeo.
Il meccanismo di autorizzazione dei corsi, messo in atto dalla Regione, prevede infatti la possibilità di attivazione degli stessi, nei limiti del finanziamento complessivo disponibile in Lombardia, solo nel caso in cui vi sia già un sufficiente numero di preiscrizioni. Se i corsi verranno finanziati, l’Agenzia Formativa attiverà 10 nuove attività che avranno inizio a partire dalla fine di febbraio.
Particolare attenzione è stata posta all’area "Servizi alla persona", tenuto anche conto delle consistenti possibilità di impiego sia presso le Case di cura che negli Ospedali del territorio: La sede di Varese propone due edizioni del corso per "Operatore socio-sanitario", un’altra è prevista a Luino, mentre a Tradate l’attività verrà svolta dall’A.C.O.F. di Busto Arsizio presso il Centro di Formazione dell’Agenzia. Sempre in tale ambito, il C.F.P. di Luino collaborerà con l’Ente Euracof per un corso di "Ausiliario socio-assistenziale indirizzo Alzeheimer", da attuarsi proprio a Luino.
In questa ultima sede si propone anche lo svolgimento di un corso di 200 ore sull’utilizzo del computer, e, promossa dal Ce.Svi.P. di Varese, un’iniziativa di 350 ore finalizzata a sviluppare le competenze per l’avvio dell’attività di "Bed & Breakfast".
Presso la sede di Gallarate è previsto un corso di qualifica per "Elettricisti", organizzato da Aslam (Associazione Scuole Alto Milanese).
A Tradate, oltre alla qualifica per "Operatore socio-sanitario", verrà proposto un corso di 1.000 ore per "Operatore alle macchine utensili a controllo numerico".
Infine a Varese viene proposto anche un corso di 200 ore per giovani ed adulti che abbiano già maturato un’esperienza nel settore dell’Estetica, per aggiornarsi nelle "Tecniche di pedicure" .
Per tutti i corsi con durata superiore alle 200 ore sono inoltre previsti periodi di stage presso aziende o enti del settore specifico.

«Le attività proposte – commenta Luca Marsico, Presidente dell’Agenzia Formativa della Provincia di Varese – rispondono tutte alla necessità di agevolare, attraverso una adeguata formazione, l’ingresso nel mondo del lavoro dei giovani ultradiciottenni e degli adulti, ovvero il reinserimento di disoccupati in ambiti lavorativi che offrono interessanti prospettive di occupazione".
«La varietà e la distribuzione territoriale delle attività proposte – aggiunge Andrea Pellicini, Assessore provinciale alla Formazione Professionale ed al Lavoro - sta a dimostrare la volontà della Provincia di rispondere in un’ottica di continuità alle esigenze del territorio attraverso propri servizi, destinati a rappresentare sempre più un preciso punto di riferimento per l’utenza».

Per qualsiasi informazione sulle modalità di iscrizione a tutti i corsi e sui specifici contenuti, si consiglia di rivolgersi direttamente alle sedi locali dell’Agenzia Formativa della Provincia di Varese:

Centro di Formazione Professionale di Gallarate:
Via Ferrario, 3 / Via Stragliati, 6 – Tel. 0331 794 703

Centro di Formazione Professionale di Luino:
Via Rimembranze, 7 – Tel. 0332 531 604

Centro di Formazione Professionale di Tradate:
Via Aldo Moro, 1 – Tel. 0331 841 740

Centro di Formazione Professionale di Varese:
Piazza Giovine Italia, 6/A – Tel. 0332 231 066 – 284 731

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.