Piccolo imprenditore muore cadendo da dieci metri

Lavorava ad un capannone in costruzione che doveva ampliare l'attività di famiglia

Un uomo al lavoro in una segheria di Arsago Seprio è morto oggi, 23 gennaio, cadendo dal tetto di un capannone.
Si chiamava Mauro Mantovani, aveva quarantesei anni e conduceva insieme ai cognati la segheria-carpenteria “F.lli Portoni & C.” Al momento della disgrazia l’uomo era impegnato nei lavori di ampliamento dell’attività, quando è caduto dall’altezza di circa 10 metri. A nulla è valso il soccorso dei medici del 118. Il volo di dieci metri e poi la caduta contro una pietra. Un trauma troppo violento al capo e i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo.

Erano circa le tre del pomeriggio quando Mantovani si trovava sul tetto di quel capannone prefabbricato che doveva essere l’ampliamento dell’attività. A quella struttura adiacente alla storica segheria gestita da sempre a livello familiare, Mantovani stava lavorando insieme ad altri due operai. Si trovava sul tetto intento a svolgere dei lavori di rifinitura nei pressi del lucernario. Stava tagliando con un flessibile pannelli isolanti sporgenti, quando, forse per una perdita di equilibrio, è scivolato, abbattendosi al suolo.

Una tragica morte all’interno di quel capannone al quale stavano lavorando gli stessi proprietari e che avrebbe consentito di allargare gli spazi dell’attività di famiglia. Una azienda, la “Fratelli & C” molto conosciuta nel paese, così come la famiglia. Mantovani era sposato e oltre alla moglie lascia due figlie e il dolore dei tanti parenti che hanno assistito a lungo al lavoro dei carabinieri, dell’Asl e dei vigili del fuoco che si sono occupati di svolgere i rilievi di rito. Costernato si è detto anche il sindaco del comune Claudio Montagnoli, che si è recato sul posto.
L’intera area del capannone è stata sequestrata e sarà a disposizione del pubblico ministero Nocera.
Il decesso di oggi è il primo sul lavoro del 2003. Il 2002 per la provincia di Varese con dieci vittime sul lavoro è stato un anno da cancellare

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.