Porte aperte del Tribunale in piena notte. Una borsa fa scattare l’allarme

Varese - Chiamati gli artificieri, ma la valigetta era vuota. Torna il problema sicurezza

Tribunale aperto nel cuore della notte. Una dimenticanza, niente di più, ma ha fatto scattare l’allarme e ha tenuto impegnata la Polizia di Varese per alcune ore.
Tutto è accaduto intorno alle 2.30 di questa notte: una pattuglia della Volante in perlustrazione nella zona del tribunale si è accorta che le sbarre del parcheggio sotterraneo erano aperte. Gli agenti sono scesi nel parcheggio e dopo un rapido giro di controllo si sono resi conto che la porta che conduce al tribunale era aperta.
A quel punto i poliziotti hanno deciso di salire ed ispezionare ogni angolo del palazzo di Giustizia: la tensione è salita alle stelle quando, proprio nell’aula bunker, gli agenti hanno trovato una valigetta porta-computer, abbandonata.
A quel punto gli uomini della Volante hanno avvertito il pm di turno e chiamato gli artificieri. Gli artificieri sono arrivati immediatamente con i cani che hanno “ispezionato” la valigetta; appurato che non conteneva nulla, la borsa è stata lasciata nell’aula bunker in attesa che il legittimo proprietario, questa mattina, andasse a riprendersela.
Secondo un primo esame dal tribunale non dovrebbero mancare neppure documenti.
Resta il fatto che il problema della sicurezza all’interno del palazzo di Giustizia si ripropone, oggi come a settembre dell’anno scorso, quando un uomo sparò alla moglie durante l’udienza per la separazione. Allora ci si domandò come era stato possibile per il marito, un finanziere, entrare in tribunale con la pistola. Si accertò che il metal detector non era in funzione. Oggi lo strumento per controllare chi entra e chi esce, è attivo ma nessuno controlla chi lo attraversa e, spesso, lo fa suonare.
Ora poi che le porte vengono dimenticate aperte anche di notte, chi nel tribunale ci lavora avrà qualche ragione in più per tenere alta la guardia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.