Razionalizzazione delle scuole: ed è subito polemica

Appena presentato, il piano di razionalizzazione delle scuole cittadine ha già sollevato un polverone. Opposizione e sindacati contestano metodo e merito. Tutti i dettagli del progetto

Una cosa è certa: il piano di razionalizzazione studiato dal nuovo assessorato ai Servizi Educativi non passerà con gli applausi generali. 
La questione della ripartizione dei plessi scolastici nei circoli cittadini, secondo criteri diversi da quelli attuali, era rimasta in sospeso dopo il cambio della giunta. 
La "vecchia" proposta della Lega (contestata dai genitori anche in consiglio comunale) era finita nel cassetto e Antonino Papale, eletto assessore ai Servizi Educativi nella nuova giunta, aveva promesso una soluzione che accontentasse tutti quanti.  
Ora il progetto firmato Papale è arrivato sui tavoli della commissione ma subito si sono alzati i primi cori di protesta: «Prima di tutto contestiamo il metodo – ha spiegato Antonio Antonellis, rappresentante dei Ds e componente della commissione Servizi Educativi – La commissione non è stata per niente coinvolta nella stesura del progetto e la consulta, costituita da tecnici, non è stata investita davvero come era stato invece promesso. 
Il risultato è davvero poco convincente: non si è tenuto conto degli aspetti pedagogici né tanto meno di quelli politici. Si tratta di una razionalizzazione frutto di un puro calcolo matematico». 
La proposta, approvata solo dalla Giunta, e non votata invece dall’opposizione, dovrà diventare esecutiva in tempi brevi, forse già entro la fine del mese. 
«Noi ci auguriamo che vengano apportate altre modifiche – dice ancora Antonellis – in modo che il progetto torni in commissione. E lì torneremo a sollevare le nostre perplessità». 

Contrari sono anche i sindacati confederali. Cgil, Cisl e Uil contestano metodo e merito. Innanzitutto si lamentano perchè il loro coinvolgimento è avvenuto a decisioni prese. la commissione tecnica istituita ha pressocchè "blindato" il progetto azzerando ogni spazio di manovra. Soprattutto, però, sono convinti che al piano andranno ben presto apportate delle modifiche, legate all’imminente riforma: « Con la scorsa amministrazione avevamo concordato la realizzazione di una scuola media nel sud della città – spiega il professor Famiglietti della Cisl – ma questa ipotesi è scomparsa del tutto dal nuovo piano. La razionalizzazione fatta dunque in questo modo, con la Dante svincolata e la scomparsa di due direzioni didattiche, non risponde alle esigenze per cui è stato introdotto il metodo della verticalizzazione».

Ma ecco che cosa prevede il nuovo piano. 

LEGENDA RAZIONALIZZAZIONE:   
O
= Orizzontale / V=Verticale / A=Autonoma

 

SCUOLA INDIRIZZO ZONA  
Dante via Morselli 8 Centro 717 A
 
Righi
Mazzini
Cairoli
Mazzini-Addolorata
via Rainoldi 14
via Como 15
via Cairoli 19
via B. Luini 9 
Centro
Centro
Biumo I.
Centro
409
172
129
91
801
V
 
Pellico
Pascoli
S.G. Bosco
Mameli
Materna Ronchetto Fè
Piccinelli –  Brinzio

via Appiani 
via Ippodromo 28
via Busca 14
via S. Gottardo 41
via Ronchetto Fè

Ippodromo
Biumo S.
Aguggiari
Rasa
Aguggiari
Brinzio
272
207
104
37
76
79
775
V
 
Vidoletti
Galilei
Canetta
Settembrini
Locatelli
via Manin 3
via Carrano 8
vuia Canetta 12
via Pontida 17
via Nievo 8
Masnago
Avigno
S.Ambrogio
Velate
Masnago
318
105
159
112
212
906
V
 
Don Rimoldi
Salvemini
IV Novembre
De Amicis
Sacco
Materna Collodi
via Pergine 6
via Brunico 29
via Monfalcone 15
via Aquileia 18
via Brunico 57
via Brunico
San Fermo
Belforte
San Fermo
Valle Olona
Belforte
Belforte
115
177
183
90
166
74
805
V
 
A. Frank
Marconi
Medea
Materna Rodari
Pascoli  – Lozza
via Carnia 155
v.le Adriatico 3
via Tagliamento 25
via Tagliamento

Bustecche
Bizzozzero
Bustecche
Bustecche
Lozza
335
198
138
102
31
804
V
 
Morandi
Canziani
Materna Dalla Chiesa
Carducci 
Fermi
Materna Calcinate
via Morandi 12
via Marzorati
via Marzorati
via Micca 20
via Daverio 97

 

Centro
Bellotti
Bellotti
Casbeno
Bobbiate
Calcinate
270
102
102
190
207
21
892
O
 
Parini
Foscolo
Garibaldi
Baracca
Materna Lovera
via Bixio 24
via Nifontano 16
via Mercantini 29
via Del Gaggio 9
via Del Gaggio
Giubiano
Bosto
Borri
Capolago
Capolago
210
109
190
90
26
625
O

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.