Retate di vigili e polizia: sequestrate 15 macchinette del video-poker

Tre giorni di operazioni congiunte tra Polizia Municipale e Questura di Varese nei locali della città. Denunciati alcuni proprietari

Sequestrate una quindicina di macchinette di video-poker e numerose denunce. È il risultato di un’operazione congiunta tra Polizia Municipale e Questura di Varese. Operazione che si è svolta nei giorni scorsi in cui diverse auto della polizia in giro per la città hanno destato parecchia curiosità nella cittadinanza.
E così sono trascorsi tre giorni in cui vigili e poliziotti hanno effettuato controlli a tappeto in tutti i locali della città. Risultato: una quindicina le macchinette di video-poker che sono state sigillate o sequestrate perchè non rispettavano la normativa vigente. Inoltre, sono stati denunciati alcuni proprietari dei locali dove si sono svolti i controlli tra Tradate e Abbiate Guazzone.
«È una cosa che in passato abbiamo molto caldeggiato – spiega il sindaco Stefano Candiani – La collaborazione tra polizia municipale e Questura di Varese proseguirà anche in futuro: senza aver una precisa cadenza ci saranno controlli che si intensificheranno nei prossimi mesi». L’obiettivo non è però solo il problema del video-poker: «Dopo questo primo soddisfacente risultato vogliamo attivare una collaborazione anche per meglio combattere il fenomeno della prostituzione e quello delle sostanze stupefacenti».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.