Riecco la neve, la provincia in ginocchio

Varese - Strade bloccate un po' ovunque. Intorno alle 14 la situazione risultava particolarmente difficile a Varese e comuni limitrofi

Non c’è proprio niente da fare: contro la neve è una battaglia persa. Anche questa mattina il traffico è andato in tilt, anche se l’espressione non rende affatto lo stato reale della situazione.
La neve è caduta abbandonante e in poche ore ha ridotto le strade della provincia, di quasi tutta la provincia, in nastri bianchi impraticabili: rallentamenti, tamponamenti, auto uscite di strada un po’ ovunque. A Castelseprio, sulla provinciale 66, un’auto si è ribaltata ed è uscita di strada. Solo lievi contusioni per le due occupanti, due donne, una di 35 e l’altra di 47 anni, ricoverate all’ospedale di Tradate.
La neve, a detta dei tecnici di Villa Recalcati, sede della Provincia, questa volta ha messo in ginocchio persino gli spazzaneve.
Non è difficile tracciare il quadro della situazione: strade bloccate e, in mezzo, tra le auto in colonna, gli spazzaneve e i mezzi spargisale.
Nelle prime ore della mattina la circolazione, soprattutto nel centro di Varese, era ancora buona ma sono bastati pochi centimetri in più di neve per creare il caos.
Provincia e Comune confermano che tutti i mezzi sono usciti fin dai primi accenni di neve. Resta comunque il fatto che alcune strade comunale e provinciali sono impraticabili.
I punti “caldi” sono quelli attorno a Gazzada e subito fuori Varese ma anche in centro città la situazione sta peggiorando. Anche in autostrada il traffico è rallentato in direzione nord e alle 14 la coda in entrata a Varese iniziava a Solbiate Arno.
Per quanto riguarda il nord della provincia la situazione è meno seria: si viaggia, anche perché il traffico non è intenso, ma la Stradale consiglia di tenere le catene a bordo. Le precipitazioni sono abbondanti. Dopo mezzogiorno, comunque, non risultavano interruzioni sulle statali, sia la 394 della Valcuvia che quella della Valganna, la 233, risultano percorribili. Resta molto difficoltosa la circolazione su alcune provinciali, come quella tra Varese-Brinzio-Orino e tra Gemonio-Azzio-Cuvio e in generale quelle che dal fondovalle portano ai rilievi. Per il momento non si segnalano incidenti di rilievo.
Le cose sembrano andar meglio nel Sud della Provincia dove le precipitazioni sono soprattutto a carattere piovoso.
Le previsioni non lasciano sperare in un’evoluzione favorevole. Il Centro Geofisico di Campo dei Fiori annuncia che la nevicata proseguirà sino a sera, alle 18 al massimo alle 20. Poche le speranze che i fiocchi si tramutino in acqua. In nottata le nuvole spariranno e per la giornata di domani si prevede un netto miglioramento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.