Saluti da Varese: cartoline pacifiste all’Onu

Domenica prossima la marcia per l'unità tra i cristiani

Per la chiesa cattolica questa è la settimana di unità tra i cristiani, ma ancora una volta è la pace il tema in primo piano. Domenica prossima, in piazza Repubblica, i rappresentanti delle varie confessioni si incontreranno per riflettere sulle figure di sei maestri della pace. Don Luca Violoni è l’assistente ecclesiastico dell’Università dell’insubria e il responsabile della pastorale giovanile di Varese. 
Dunque è la pace il tema forte del momento?
«Il nostro è un riferimento generale alla pace, in un mondo dilaniato da molte guerre. L’appello del papa e la carta ecumenica dell’aprile 2001 ci guideranno in un percorso tra le vie di Varese per radunare tutte le confessioni cristiane»
Chi ci sarà?
«Noi cattolici, poi gli anglicani, che hanno sede a Caldana, gli ortodossi, i luterani, i metodisti valdesi che vengono da Luino e Omegna, i battisti che hanno la loro sala in via Verdi. Ognuno presenterà una figura di pace. I battisti Martin Luther King, i luterani Dietrich Bonhoeffer, i cattolici madre Teresa di Calcutta, gli anglicani l’arcivescovo sudafricano Trevor Huddlestone, che si batté contro l’aparthaid a fianco di Mandela e di Desmond Tutu, i valdesi il predicatore Davide Melodia. Gli ortodossi non hanno ancora scelto il nome».
Qual è il messaggio?
«Che bisogna prendere insegnamento da ogni uomo e donna di pace, indipendentemente da come la pensi. Impedire le guerre significa mettere a frutto segni quotidiani di pace».
Cosa ne pensa della raccolta di firme a Tradate?
«Sono contento, noi abbuiamo scelto una iniziativa simile. Distribuiremo cartoline con il titolo "un arcobaleno di pace" e le invieremo all’Onu, alla commissione europea, al parlamento europeo, e ai consigli delle chiese cristiane di Ginevra»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.