Villa Delfina, la Margherita scrive al segretario comunale

Selvagio: «Mai votata la destinazione dei soldi all'asilo nido, ci vuole un altro passaggio in aula»

Villa Delfina fa ancora discutere. Mentre il comitato di quartiere continua a opporsi al progetto presentato in commissione dall’assessore Aldo Simeoni, il capogruppo della Margherita, Gianfranco Selvagio, si rivolge al segretario comunale per chiedere una nuova votazione in consiglio comunale. Obbiettivo: temporeggiare, riaprire la discussione.
Villa Delfina, casa abbandonata al centro di Crenna, da molti anni è oggetto di attenzione da parte di un gruppo di cittadini. Questi vorrebbero che venisse realizzato uno spazio sociale a favore del quartiere: associazioni, giovani, anziani. La giunta ha invece presentato un progetto che ne prevede la ristrutturazione e l’uso da parte dei cittadini, ma anche la realizzazione di un asilo nido davanti alla casa. Troppo traffico, troppi spazi occupati, per una zona che invece dovrebbe restare meno trafficata e più arieggiata, secondo il comitato di quartiere, appoggiato dalla Margherita e dal centrosinistra.
Selvagio chiede al dottor Filippo Ciminelli se non sarebbe necessario un passaggio in Consiglio Comunale. «In consiglio – scrive – abbiamo sì votato come opera pubblica la ristrutturazione di Villa Delfina, ma non abbiamo mai votato di destinare la maggior parte dei fondi stanziati per questa opera alla realizzazione di un nuovo asilo nido. Io ritengo necessaria una approvazione da parte del Consiglio Comunale».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.