An, avvertimento al sindaco: «Non tocchi il tricolore»

Varese – Nel sito del partiti di Fini un attacco a Fumagalli: non siamo stati invitati al convegno sulle foibe

Si è distratto, oppure lo ha fatto apposta? Nel dubbio Alleanza Nazionale lo punzecchia. Si parla del sindaco, Aldo Fumagalli, e del mancato invito ad esponenti del partito di Fini al convegno sulle foibe svoltosi martedì scorso al teatro di Varese.
«Il sindaco non sa che senatori di An sono studiosi del periodo storico culminato nella tragedia delle foibe» scrive il partito in un editoriale del suo nuovo sito Internet (anvarese.it), rivendicando una battaglia culturale che da moltissimi anni vede la destra italiana rivendicare attenzione verso gli eccidi dei comunisti di Tito in Istria, all’indomani della fine della seconda guerra mondiale.
«Il sindaco spesso si dimentica degli alleati…» scrive l’anonimo estensore della nota, e il riferimento sembra partire da lontano. Almeno dal giorno in cui una aiuola a forma di sole delle alpi comparve sullo spartitraffico di piazza Monte Grappa, fino all’ultima turbolenta seduta di consiglio comunale, in cui Forza Italia ha polemizzato con il sindaco e l’assessore alla viabilità per aver deciso tutto senza consultare i partiti.
Dopo i forzisti, è An a mettere i “puntini sulle i”, e a ricordare che Varese città è governata da una coalizione con pari dignità e non da un partito solo.
A cominciare dai simboli, e in particolare il tricolore e la difesa dell’identità italiana. Terreni “sacri”, dove Alleanza nazionale non vuole sentire interpretazioni eccessivamente creative: «Nel recente passato – si legge sul sito – il nostro sindaco ha “chiosato” sul tricolore, anche qui senza interpellarci, gli ricordiamo che i nostri martiri lo tenevano ben stretto mentre venivano buttati ancora vivi nelle foibe». E ancora: «caro Sindaco, Le rammentiamo ora per il futuro che a noi di Alleanza Nazionale piace tantissimo la frase del nostro Presidente Fini: federalismo sì, ma nel rispetto dell’interesse nazionale. Quindi sul federalismo per la prossima volta…a buon intenditore!».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.