Artigiani: più spazi per le imprese

Il presidente dell'Associazione Artigiani, Giorgio Merletti, ha incontrato il sindaco Luigi Rosa. "Le imprese stanno vanno negli altri comuni, dateci più spazio"

«Collaboriamo e cerchiamo collaborazione». Con questo presupposto il presidente dell’Associazione Artigiani Giorgio Merletti ha incontrato nei giorni scorsi il sindaco di Busto Arsizio Luigi Rosa, al quale ha chiesto più spazi per rilanciare l’economia. Fra le richieste spazi per dare alle imprese la possibilità di rialnciarsi e un’area logistica collegata a malpensa per gli autotrasportatori: sono queste le principali richieste, che arrivano dall’associazione di categoria, che nel comune rappresenta oltre la metà delle imprese artigiane attive. E dall’amministrazione comunale è stato espresso tutto l’interesse a lavorare di concerto per favorire lo sviluppo dell’economia locale.
Insieme al Presidente provinciale dell’Associazione erano presenti all’incontro anche il presidente della Delegazione bustese dell’Associazione, Marinella Prada, e il presidente del "Consorzio Carva" Carlo Monoli, in rappresentanza del settore dell’autotrasporto. Settore che sta attraversando un periodo di cambiamento e sviluppo e che non sempre trova adeguato sostegno dalle realtà istituzionali. Infatti uno dei punti principali dell’incontro è stata proprio la presentazione del progetto di realizzazione di una piattaforma logistica collegata a Malpensa.
«Da tempo i nostri autotrasportatori evidenziano la necessità di creare a Busto un centro in grado di smistare le merci – ha detto Monoli – per evitare l’entrata dei grossi mezzi di trasporto nella città: da parte nostra il progetto è pronto, al Sindaco chiediamo innanzitutto di togliere il vincolo che non consente alle società di autotrasporto di insediarsi nelle aree industriali». 
Il presidente Merletti ha evidenziato anche la necessità che alle piccole imprese dell’artigianato venga concesso più spazio. Attualmente, infatti, le aree dei piano industriale produttivo del comune sono esaurite o prevedono lotti troppo grandi per le necessità delle microimprese. «Molte aziende stanno cercando spazi altrove, nei comuni vicini, mentre altre vorrebbero ritornare ma non possono» ha sottolineato a questo proposito Merletti. «Sarebbe controproducente per tutti non ascoltare le loro esigenze e bloccare lo sviluppo di un’area che ora più che mai ha bisogno di una spinta che la rilanci economicamente, affrontando al più presto anche il problema dell’adeguamento delle infrastrutture legate a Malpensa di cui abbiamo già più volte evidenziato l’urgenza".
Un invito alla collaborazione che ha incontrato la disponibilità del Sindaco il quale, nell’occasione, ha comunicato che i lotti del Pip, di cui si attende l’uscita del bando, saranno in parte suddivisi in lotti più piccoli proprio per venire incontro alle piccole imprese. Il Sindaco si è anche reso disponibile a continuare il confronto sul progetto del centro per l’autotrasporto. "Siamo molto soddisfatti per le possibilità che si stanno aprendo con questa amministrazione comunale – ha dichiarato Merletti. – Speriamo ora di poter mettere al più presto la prima pietra, almeno sulla carta, del centro logistico dell’autotrasporto. Restiamo in fiduciosa attesa".

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.