Auto come ariete, colpiti tre negozi in mezz’ora

Colpiti un supermercato e due benzinai. I malviventi pare abbiano utilizzato un fuoristrada. Magro il bottino grazie agli allarmi

Ancora un’automobile utilizzata come ariete. Ancora esercizi commerciali nel mirino dei malviventi. Questa volta però sono stati colpiti tre diversi negozi e i danni provocati sono stati assai superiori al "bottino" che i malviventi si sono portati a casa. È avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì e la modalità è la stessa utilizzata nel colpo alla Conbipel compiuto l’altra notte: un’auto scagliata ad alta velocità contro l’ingresso di un esercizio commerciale. 

Il tutto è iniziato intorno alle 1 e 30 quando un’auto, probabilmente un grosso fuoristrada a giudicare dai danni riportati, è stata lanciata a forte velocità contro l’ingresso principale del supermercato "Lidl" di Gerenzano, situato al confine con Saronno. La struttura ha retto al violento impatto, ma i malviventi sono riusciti lo stesso a crearsi un varco nella vetrata. Hanno cercato di forzare i registratori di cassa, ma l’allarme li ha messi in fuga. Qualche secondo in più e si sarebbero trovati di fronte alle guardie dell’istituto di vigilanza "Vedetta Lombarda", giunte prontamente sul posto.
I malviventi hanno così preso il fuoristrada, ancora funzionante, e sono fuggiti. Intorno alle 1 e 45 un’altra auto, probabilmente lo stesso fuoristrada, ha cercato di sfondare l’entrata del distributore di benzina "Erg" di Saronno, situato in viale Europa, ma l’allarme, ancora, ha messo in fuga i malviventi che non hanno fatto in tempo, nemmeno qui, a portare via qualcosa. Anche in questo caso se ne sono andati con il fuoristrada.
Tempo un quarto d’ora e, intorno alle 2, alle guardie giurate dell’istituto di vigilanza è giunta un’altra segnalazione. Questa volta dal distributore Q8 di Caronno Pertusella. Stessa modalità dei due precedenti colpi: con un auto, anche qui probabilmente un fuoristrada di medie dimensioni, hanno sfondato la saracinesca. Questa volta i responsabili sono riusciti a portare via qualcosa, ma molto poco, riuscendo a dileguarsi a bordo dell’auto prima dell’arrivo delle guardia giurate. 

La metodologia dei colpi messi a segno la scorsa notte fa pensare che si tratti degli stessi uomini che lunedì notte hanno preso di mira la Conbipel di Saronno portando via vestiti per 12 mila euro. I carabinieri sono alla ricerca di un ragazzo di 25 anni che, proprio la mattina seguente il colpo alla Conbipel, è stato visto vendere capi di abbigliamento in pelle in pieno centro a Saronno. Il ragazzo si è però dato alla fuga quando qualche cittadino ha iniziato a fargli troppe domande.

Resta alta la preoccupazione nel saronnese per il crescere di questi episodi di criminalità che si vanno ad aggiungere ai già numerosi furti nelle aziende che si stanno consumando in questi mesi. Situazioni che hanno già portato i carabinieri a rafforzare i controlli notturni nelle diverse zone industriali sparse nel territorio.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.