Il Ministro Mazzella premia il Comune

Il riconoscimento per la qualità e l’efficacia del progetto di cambiamento strutturale e organizzativo in favore del cittadino

La Presidenza del Consiglio dei Ministri, nella persona del Ministro della Funzione Pubblica Luigi Mazzella, ha premiato il Comune di Cardano al Campo lo scorso 7 maggio alla Fiera di Roma della Pubblica Amministrazione, per la qualità e l’efficacia del suo progetto di cambiamento strutturale e organizzativo in favore del cittadino e del soddisfacimento dei suoi bisogni. Cardano al Campo è stato l’unico Comune della Provincia di Varese a proporre un Piano Integrato di Cambiamento, nell’ambito dell’iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri denominata "I Successi di Cantieri". Si tratta di un’iniziativa che ha lo scopo di seguire da vicino quegli Enti locali (Comuni e Province) che si dimostrano capaci di dare qualcosa in più per il cambiamento della burocrazia pubblica.

Nell’ambito del Forum della Pubblica Amministrazione –tenutosi a Roma dal 5 al 9 maggio- è stato conferito un riconoscimento a 77 amministrazioni italiane che hanno intenzione di "pianificare il cambiamento": tra di esse, anche il Comune di Cardano, unica Amministrazione della provincia di Varese, mentre in tutta la Regione Lombardia solo altre quattro P.A. (Comune di Bellusco, Comune di Cremona, Provincia di Lecco e Provincia di Brescia) hanno presentato con successo un piano integrato di cambiamento. Lo slogan del Piano di cambiamento è "Comunicare in Comune, comunicare il Comune – L’applicazione di nuovi strumenti manageriali per aiutare il miglioramento delle performance del Comune di Cardano al Campo".

Secondo il sindaco Mario Aspesi «le risorse umane di un’azienda di servizi, sia nella sfera pubblica, sia in quella privata, rappresentino la risorsa strategica. Tutti i servizi nei confronti delle persone avvengono attraverso il cosiddetto "momento della verità", che si concretizza nel rapporto tra utente e funzionario, ovvero tra chi si reca in Comune a cercare un’informazione o un certificato e chi lo deve fornire. Sono convinto che i cittadini, così come anche gli studenti o i clienti di un negozio, abbiano più fiducia nell’istituzione o nella scuola o nel negozio allorché il rapporto che s’instaura in quel "momento verità" sia efficace e gradevole».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.