Infrastrutture e mobilità, se ne parla in Provincia

Varese – In occasione dell'accordo quadro sulla viabilità Villa Recalcati incontra i Comuni. Diverse le novità per la viabilità provinciale

Con l’incontro in programma domani fra Provincia e sindaci delle amministrazioni locali interessate, il piano di Villa Recalcati per la realizzazione delle infrastrutture di mobilità destinate al territorio subisce un’accelerazione. Le grandi opere in cantiere – e inserite nell’Accordo Quadro con Anas per i lavori di riqualificazione e potenziamento della viabilità di valico e dei principali collegamenti viabilistici della provincia di Varese hanno nomi divenuti ormai linguaggio corrente non solo per gli addetti ai lavori: secondo lotto della tangenziale di Varese (collegamento Iper-nuovo rondò di Induno Olona); collegamento Arcisate-Bisuschio per consentire al traffico di transito di evitare l’attraversamento dei nuclei abitati; eliminazione degli svincoli a raso con l’adeguamento del tratto Vergiate-Besozzo lungo la statale 629 del lago di Monate e la variante di Somma Lombardo.
A questo “quadro” di interventi si deve aggiungere il proseguimento della strada provinciale numero 1, giunta già a Cocquio Trevisago. I tempi dell’avvio dei cantieri per giungere a Gemonio e, in un secondo tempo, a Cittiglio, non sono lontani visto che un “lotto funzionale” – propedeutico cioè all’inizio dei lavori veri e propri – è già attivo. Allo studio vi è infine la riqualificazione della Cittiglio-Luino. Si tratta di interventi che sono già sul tavolo degli amministratori almeno come progetti preliminari o per le quali ci si accinge a varare uno studio di fattibilità. Per il nuovo tratto della tangenziale di Varese e per il collegamento Arcisate-Bisuschio si può già ipotizzare l’inizio dei lavori sempre che i tempi delle procedure siano in linea con quelli rispettati dalla Provincia. Saranno questi – tra gli altri – i temi che saranno affrontati nell’incontro-vertice di mercoledì. Martedì 3 giugno alle ore 14 il presidente della Provincia Marco Reguzzoni firmerà con Anas l’accordo quadro. L’incontro è aperto alla stampa. Subito dopo la firma, Provincia ed Ente strade risponderanno alle domande dei giornalisti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.