Lo rapina, si fa dare uno “strappo” e fugge

Dopo avergli rubato sessanta euro si fa accompagnare in un bosco, dove il rapinatore fugge con un complice

Lo minaccia con un coltello alla pompa di benzina e si fa consegnare dei contanti. Si fa dare uno "strappo" per qualche chilometro e poi scappa in macchina con un complice. La singolare vicenda è accaduta l’altra sera a Lonate Pozzolo, dove un autotrasportatore lonatese, è stato aggredito mentre faceva benzina. Erano circa le ventidue e trenta quando l’uomo si ferma al distributore di benzina per rifornire di carburante la sua Fiat Seicento. A quel punto viene avvicinato da un giovane che gli punta un cacciavite alla gola e minaccia di usarlo. Costretto dalle minacce l’aggredito consegna tutto il denaro che ha in tasca, per un totale di sessanta euro. 
Ma non finisce lì, e l’evoluzione della vicenda ha un po’ dell’inaspettato. Sempre sotto la minaccia dell’arma, l’autotrasportatore di cinquantacinque anni, viene costretto a salire in macchina e guidare fino a i boschi di Somma Lombardo, in località Case Nuove. Ma quando ormai la vittima si aspetta il peggio, l’uomo scende e fugge insieme ad un complice. Risparmiata la Seicento, l’uomo ha fatto ritorno a casa e l’indomani ha denunciato la rapina ai carabinieri di Lonate Pozzolo.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.