Picchia la madre e la convivente, arrestato ventiseienne

Besano – Gravi le lesioni provocate alle due donne. La convivente è in stato di gravidanza

Una discussione accesa, qualche parola di troppo, o forse fatti precedenti che agli inquirenti non sono ancora noti, sono alla base del brutto fatto di cronaca consumatosi tra le mura domestiche a Besano, verso le 23 di mercoledì scorso, il 14 maggio. Il fatto è avvenuto in via Marconi, dove abita la madre di A.C., operaio di 26 anni, anch’esso residente a Besano. L’uomo giunge dalla madre, una donna di 42 anni, in tarda serata e trova nell’abitazione anche un’altra donna. E’ la sua convivente, di 32 anni, extracomunitaria, che sta portando avanti una gravidanza. Poi l’aggressione, violentissima, tale da provocare a entrambe le donne delle lesioni giudicate “gravi” dagli inquirenti: si parla di una prognosi superiore ai dieci giorni.
Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Porto Ceresio, allertati da una telefonata, che hanno avuto il loro daffare per calmare l’uomo, che alla vista delle divise ha dato in escandescenza. Sono quindi scattate le manette per l’uomo, portato ai Miogni con l’accusa di maltrattamento in famiglia. Le donne sono state medicate all’ospedale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.