Un corso di guida sicura per ciclisti in erba

Valcuvia – Un migliaio di studenti di elementari e medie parteciperanno alle "prove". La manifestazione rientra in un corso di educazione stradale

Si potrà frenare in velocità, scartare di lato, inchiodare, sgommare. L’unica cosa impossibile saranno i “freni a mano”. Non perché vietati dal corso di “guida sicura” ma perché la prova su pista si svolgerà non con bolidi a motore, ma sulle due ruote di comunissime biciclette.
A pensare al corso, i vigili della polizia municipale del Verbano, che hanno organizzato una lezione di abilità di guida in bicicletta, una sorta di “guida sicura” da destinare ai bambini delle elementari e delle medie di numerose scuole della Valcuvia. La singolare iniziativa, di grande utilità – visto che le due ruote, oltre ad essere il mezzo di locomozione preferito dai bambini sono l’inizio di un percorso che spesso porta al motorino – è stata organizzata sulla Pista Ciclabile della Società Ciclistica Caravatese-Inda, a Caravate, nei pressi del cimitero. Il programma prevederà da domani, 29 maggio un percorso di abilità da affrontare in bicicletta, oltre ad un percorso di sviluppo e conoscenza della segnaletica stradale e una dimostrazione di primo soccorso a cura del 118 e della Croce Rossa delegazione di Gavirate. Infine è prevista una dimostrazione da parte dello stesso Ufficio Comune di Polizia Locale del Verbano. Al termine delle prove avverranno le premiazioni.
Il programma, che pubblichiamo di seguito, è strutturato in quattro giornate:
29 maggio ore 9,00/12,30 – scuole medie di Cittiglio
e Gemonio
31 maggio ore 9,00/12,30 – scuole medie di Caravate e
Leggiuno
3 giugno ore 9,00/12,30 – scuole elementari di
Caravate, Leggiuno Riva, Leggiuno S.Giuseppe, Sangiano
4 giugno ore 9,00/12,30 – scuole elementari di Cuvio
e Gemonio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.