Una grande meridiana per abbellire un palazzo del centro

L'installazione interamente finanziata da privati; l'orologio avrà dimensioni di cinque metri per quattro

Una grande meridiana colorata per abbellire il centro della città. È quanto hanno concordato il Comune e alcuni privati che stanno ristrutturando la facciata dell’alto palazzo situato proprio di fronte al municipio, in corso Bernacchi all’angolo con via Toti. La meridiana sarà disegnata sulla facciata senza finestre del palazzo e avrà dimensioni di oltre cinque metri di lunghezza per quattro di altezza.

«Ci troviamo di fronte a un palazzo con due facciate cieche, senza finestre e decisamente non belle – spiega il sindaco Stefano Candiani – La soluzione di riportare una vecchia tradizione come quella della meridiana ci è sembrata un’ottima idea concordata con i privati». Per l’installazione della meridiana non vi sarà alcuna spesa da parte del Comune, sarà tutto a carico dei privati.

In città sono ancora presenti alcune antiche meridiane, ma si tratta di vecchi caseggiati come la cascina San Bernardo o la Barbara Melzi. «Si tratta di un oggetto di antica tradizione che va riscoperto e valorizzato – conclude Candiani – Con questo intervento la parete ceca sarà letteralmente trasformata. Questa realizzazione aprirà la strada ad altri abbellimenti in città, dimostrando che anche le pareti più insignificanti possono essere trasformate in occasioni di cultura e arte».    


di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.