Colletta Alimentare: un po’ di spesa in più per solidarietà

Sabato 29 novembre in molti supermercati della provincia volontari raccoglieranno i prodotti regalati dai consumatori

Anche quest’anno si terrà la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare organizzata dalla “Fondazione Banco Alimentare Onlus”. Un’iniziativa importante, che consiste in una spesa aggiuntiva che chiunque può fare al supermercato, regalando i prodotti eccedenti rispetto alla lista della spesa, a chi ha bisogno.
Il tutto grazie agli enti non profit, che organizzano ormai da anni la Giornata Nazionale, operando quotidianamente con lo scopo di raccogliere le eccedenze della filiera agro-alimentare, che altrimenti verrebbero sprecate, e di ridistribuirle ad enti che si occupano di assistenza e di aiuto ai poveri ed agli emarginati.

L’iniziativa si terrà sabato prossimo, il 29, davanti ai più importanti supermercati d’Italia. Anche Varese è in prima linea per portare avanti questa giornata che sarà possibile grazie al lavoro dei volontari dell’Associazione “Banco Alimentare della Lombardia-Onlus”, di tutti gli altri “Banchi di solidarietà” operanti a livello locale ed in collaborazione con l’Associazione Nazionale Alpini, la Società di S. Vincenzo dè Paoli, l’alto patronato della Presidenza della Repubblica ed il patrocinio della Regione Lombardia.
La tipologia di enti serviti dal Banco Alimentare sono stati nel 2002 le comunità per minori e ragazze madri, i centri di accoglienza, le comunità per tossicodipendenti e Aids, le comunità di persone portatrici di handicap, ma soprattutto il sostegno continuativo a famiglie ed anziani ed il sostegno periodico ai bisognosi.

«L’Assessorato provinciale alle Politiche Sociali – spiega l’assessore Rienzo Azzi – , sostiene già da tre anni su tutto il territorio provinciale un progetto con il Banco Alimentare denominato “Scuola e Povertà” con la ferma convinzione che strumento forte per vincere la povertà rimane prima di tutto l’educazione dei giovani».
Tutti i cittadini della provincia di Varese sono quindi invitati a partecipare all’iniziativa per acquistare e donare durante la giornata i prodotti che verranno indicati dai volontari presenti davanti ai supermercati facendo la “spesa della solidarietà” per condividere le necessità, che anche nel nostro “ricco” territorio, vengono quotidianamente espresse da centinaia di persone in stato di bisogno.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.