L’età della “crescita” tra dubbi e difficoltà. Esperti in ascolto per aiutare a comprendere

Attivi dall'inizio del 2003 tre sportelli di counselling psicologico. Si tratta del "Progetto Delfino" che vuole aiutare i ragazzi tra i 14 e i 24 anni

L’età compresa tra i 14 e i 24 anni è un periodo di crescita, di cambiamento, di dubbi e di scelte importanti, che possono riguardare tanti aspetti della vita: insicurezza, solitudine, insoddisfazione, vuoto; un corpo che cambia; diete e alimentazione; scuola e lavoro; amore, sessualità, amici; diversità o uguaglianza; rapporti tra genitori e figli; droga, alcool, rischio, … A volte non è facile! Tutti danno consigli ma chi ascolta veramente?

A partire da gennaio 2003 sono stati attivati, nell’ambito territoriale di Azzate, tre sportelli di counselling psicopedagogico rivolti ai ragazzi dai 14 ai 24 anni ed agli adulti che si trovano ad affrontare i problemi degli adolescenti e dei giovani. Si tratta di un servizio di ascolto, consulenza e supporto psicologico e l’intento è quello di offrire un aiuto concreto, vicino, di facile accesso, riservato e completamente gratuito.
Gli sportelli sono gestiti da professionisti laureati in psicologia con alto livello di professionalità e competenza nel settore. Il counselling non è psicoterapia. Si tratta di colloqui con un esperto che, muovendosi nel pieno rispetto dell’autonomia individuale, aiuta le persone ad affrontare particolari momenti di difficoltà e di crisi.
L’iniziativa è promossa dal Comune di Buguggiate, che, in attuazione della Legge n.45/99 per il biennio 2002/2004, ha coinvolto altri 11 Comuni della zona: Azzate, Brunello, Caronno Varesino, Casale Litta, Castronno, Crosio della Valle, Daverio, Gazzada Schianno, Morazzone, Mornago.

Il servizio è disponibile su appuntamento al numero verde 800 230538. Ciascuno può scegliere liberamente la sede che preferisce tra le seguenti:

Buguggiate – Via Trieste n.33 – presso sede ex scuola materna

Morazzone – Via XXVI Agosto n.6 – presso sede Biblioteca comunale

Mornago – Via Marconi n.9 – presso sede Biblioteca comunale

in oltre dieci mesi, si sono rivolti agli sportelli n.52 persone, 36 adulti e 16 ragazzi. A coloro che hanno già concluso il percorso è stato richiesto di compilare un questionario di valutazione. Il 100% dei compilatori ha dichiarato di aver ricevuto un servizio adeguato alle proprie aspettative e che, i colloqui con la psicologa, hanno soddisfatto molto (75%) o moltissimo (25%) le proprie esigenze. Il 100% ha inoltre dichiarata che la propria privacy è stata tutelata e che, grazie alla consulenza, è stato possibile cominciare ad affrontare il proprio problema aumentando la propria sicurezza.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore