Riforma Biagi, un incontro sul mercato del lavoro

Lo organizza al Museo del tessile Comunità giovanile

"Riforma Biagi, dalla flessibilità del lavoro alla flessibilità dell’occupazione? Come coniugare i vantaggi della flessibilità del lavoro con un quadro in cui l’occupazione possa essere garantita e tutelata." È questo il titolo dell’incontro organizzato da Comunità giovanile di Busto Arsizio. Si svolgerà nella sala delle conferenze del Museo del tessile di via Volta giovedì 4 dicembre alle ore 21.30.
All’incontro sul nuovo mercato del lavoro parteciperanno Paolo Segarelli vice-segretario nazionale della U.G.L., Amedeo  Iacovella, segretario generale di Cgil NIdiL Milano e Luca Pesenti, sociologo dell’Università di Bologna e consulente dell’assessorato al lavoro della provincia di Milano.

La Riforma Biagi rappresenta senza ombra di dubbio un argomento di estrema attualità nel contemporaneo panorama nazionale. Con l’approvazione, in sede legislativa, delle proposte contenute nell’oramai famoso Libro Bianco redatto dallo scomparso professore Marco Biagi, gli Italiani si trovano di fronte a nuove forme di contratti lavorativi. 
Così l’Associazione culturale Comunità Giovanile tramite l’organizzazione di questa conferenza si propone di analizzare i cambiamenti e le prospettive del mercato del lavoro, alla luce delle trasformazioni economiche e politiche nazionali ed internazionali. Di capirne anche gli aspetti storici e generali, analizzare le cause che portano a determinati cambiamenti, prevedere le conseguenze che queste nuove forme porteranno e, laddove sia possibile, capire quali siano quelle proposte che le parti sociali possano formulare ad appannaggio del mondo sociale lavorativo. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 novembre 2003
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.