«Ad ogni nevicata gli stessi problemi»

L'intervento dei Democratici di Sinistra sulla nevicata che ha colpito la città

 Riceviamo e pubblichiamo

Cari cittadini, pensate di vivere a Varese? A noi sembra che la Giunta Fumagalli non sia della stessa opinione! Ad ogni nevicata, gli stessi problemi. La città va in tilt! Pensavamo fosse bastata l’esperienza del 21 gennaio 2003, quando una piccola nevicata paralizzò Varese per diverse ore. Invece no! Per la quarta volta quest’anno, pochi centimetri di neve, nonostante l’impegno dei dipendenti comunali del Settore Strade, stanno creando disagi che gli amministratori di qualche isola caraibica probabilmente saprebbero affrontare con molta più prontezza ed efficienza. Vale la pena di ricordare ai nostri lungimiranti Assessori che non stiamo affatto assistendo a delle nevicate straordinarie; la primavera è ancora lontana e tutti sanno che a Varese la soglia di attenzione tradizionalmente dura dai primi di Dicembre fino a metà marzo. E’ inoltre giusto ricordare che anni fa le nevicate erano più abbondanti ma venivano preventivamente stanziati i fondi necessari alle emergenze . Oggi invece accade che un emendamento di Forza Italia al bilancio preventivo 2003 tolga fondi da destinare all’acquisto di attrezzature a favore del servizio neve e che a una nostra interrogazione sull’emergenza neve presentata a Novembre si risponda tranquillamente alla vigilia di ferragosto. Anche questa volta la nevicata era ampiamente prevista dai bollettini meteorologici. I primi fiocchi hanno iniziato a cadere alle porte della città ieri mattina! In modo del tutto sprovveduto, dopo una giornata in cui le strade sono rimaste sgombre perché riscaldate dal continuo passaggio delle automobili, si è lasciato che verso sera la neve cadesse anche in città. Questa notte nessun intervento. Il primo spazzaneve è entrato in funzione alle 4.15. E questa mattina,  come sempre, le vie di accesso al centro erano quasi paralizzate. Con punti critici in zona via Magenta – via Sant’Imerio, viale Borri, viale Belforte. Parecchie linee dell’AVT hanno subito pesanti ritardi.  Il problema è noto ma nessuno interviene.

Come prevedevamo, al sindaco Fumagalli e all’Assessore Nicoletti non basta una sola Caporetto, ne sono necessarie altre per capire. Eppure li avevamo avvertiti, avevamo consigliato loro di essere prudenti e di rafforzare il servizio, i mezzi e di risolvere il problema marciapiedi. La storia del bando a cui non si presentano spalatori non è più un alibi sufficiente. Occorre acquistare dei trattorini come da tempo hanno suggerito gli uffici.  Invece niente! La solita conferenza stampa auto celebrativa a gennaio dove si esaltava un fatto per noi normale: di essere stati capaci di ripulire le strade dopo una nevicata notturna.

Oggi molti cittadini ci hanno  chiamato, ci hanno raccontato la loro disavventura, i loro disagi,  Ci hanno detto: “Fate qualche cosa. Protestate con la Giunta!” Noi per ora li abbiamo invitati ad aver pazienza, anche se capiamo che a tutto c’è un limite. Capiamo le aziende e i danni economici provocati dai disguidi. Comprendiamo i cittadini costretti a procedere a passo d’uomo con le loro auto e i pedoni che, anche questa volta, per diversi giorni saranno obbligati ad evitare i marciapiedi perché nessuno li pulisce. Abbiamo detto loro che chiederemo nuovamente che vengano messi a disposizione più fondi, che venga modificato il bando per la gestione del servizio, che si intervenga direttamente per la pulizia dei marciapiedi,  pur sapendo che di fronte a noi abbiamo una Giunta non solo è sorda ma anche cieca. La soluzione migliore è sperare tutti che presto arrivi la primavera!

Emiliano Cacioppo
Capogruppo Ds Consiglio Comunale

Fabrizio Mirabelli
Segretario Cittadino Ds  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.