Bambini ed ecologia: binomio vincente

Giornata ecologica con compostaggio ed orienteering

Duecento volontari hanno ripulito boschi e strade di Olgiate dai rifiuti abbandonati, in occasione della 14^ giornata ecologica, organizzata dalla sezione locale dell’AVIS e della Protezione Civilesotto il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Dopo la neve che due settimane fa ne aveva causato il rinvio, finalmente il bel tempo di domenica scorsa ha permesso lo svolgimento della manifestazione, che richiama ogni anno moltissimi olgiatesi e che quest’anno ha visto la partecipazione del gruppo di Scout di Busto Arsizio!

Il programma della giornata prevedeva in mattinata la pulizia delle aree boschive e dei cigli stradali; quindi il pranzo, offerto dagli organizzatori nella bella cornice di Villa Gonzaga, sede del Comune. Il pomeriggio è stato animato dalla Scuola Media, che quest’anno ha concorso all’organizzazione dell’iniziativa, proponendo un’attività di compostaggio prima ed una gara di orienteering poi. I ragazzi della 1^ D infatti alle 14 hanno chiamato grandi e piccini a raccolta intorno ad un silo di rete, utilizzato per dare avvio ad un processo di compostaggio. Alternando opportunamente ramaglie e materiale vegetale secco ad altro più umido, sotto la guida dell’ insegnante di scienze, Carla Pagani, hanno riproposto l’attività che già avevano affrontato a scuola, e, lavorando di badile, forcone e rastrello, si sono dimostrati provetti compostatori, attenti alla valorizzazione della frazione organica del rifiuto e alla riduzione alla fonte dei quantitativi di scarto prodotti giornalmente. Il compostaggio infatti – ha spiegato Gianluca – consente di produrre con poca fatica un ammendante che ridona sostanza organica ai nostri terreni ed è inoltre importantissimo in una realtà – come quella di Olgiate – in cui i rifiuti sono cresciuti dell’11% negli ultimi anni. Vero è che quest’aumento è stato in gran parte dirottato verso il recupero, grazie all’ottimo servizio di raccolta differenziata presente ad Olgiate. Tuttavia – precisa l’insegnante Carla Pagani – occorre incentivare attività come il compostaggio domestico, che consentono di ridurre fino al 30% i rifiuti prodotti da ciascuno di noi, attraverso un esercizio tanto semplice quanto piacevole.
Avere uno spazio verde infatti viene vissuto come un bisogno diffuso tra i ragazzini della scuola media, che su questo e sulla propensione al compostaggio hanno anche svolto un sondaggio, con risultati molto incoraggianti.

Poi la gara di orienteering, organizzata dal prof. Calzone, sempre della scuola media di Olgiate, e che ha visto ai nastri di partenza non meno di 80 giovani promesse. Cui è stata data una piantina del parco della villa Gonzaga, col compito di orientarsi opportunamente in esso. Ai ragazzi arrivati al traguardo è stata proposta qualche semplice domanda di educazione ambientale, sulle raccolte differenziate ed il compostaggio, per rimanere in tema, e poi, finalmente, la premiazione.

La galleria fotografica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.