Bossi grave, ma non in pericolo di vita

Situazione stazionaria per il leader leghista ricoverato al quinto piano all'ospedale di Circolo. Cauto ottimismo tra i sanitari

Non è stato un infarto, ma uno scompenso cardiaco. Questo l’esito dei primi esami approfonditi, in particolare di una coronarografia. Le condizioni di Bossi sono stabili. Questo lascia trapelare un cauto ottimismo da parte dei sanitari che comunque non sciolgono la prognosi. È molto grave, ma per il momento non si prevede un intervento chirurgico. È ricoverato in Unità coronarica al quinto piano dell’ospedale di Circolo. (nella foto sopra il direttore generale dell’ospedale di Circolo, Roberto Rotasperti)
Queste sono le ultime notizie sullo stato di salute del leader della Lega. 
Il senatur sta lottando. Ad assisterlo all’ospedale di Circolo di Varese c’è il primario di cardiologia Jorge Salerno (foto) e la sua equipe. 

Che la situazione fosse molto grave se ne sono subito resi conto all’ospedale di Cittiglio, quando  Bossi è arrivato di prima mattina in stato di non conoscenza colpito da un malore. A complicare il quadro clinico è sopraggiunto un edema polmonare. I sanitari, malgrado le pessime condizioni atmosferiche hanno subito deciso un trasferimento all’ospedale di Circolo dove e’ arrivato intorno alle 9.30. (nella foto a destra il ministro Castelli, sotto il ministro Maroni)

Oltre alla moglie e ad un figlio sono in ospedale il Presidente della Regione Attilio Fontana, il sindaco di Varese Fumagalli, il Presidente della Provincia Reguzzoni , Speroni e il capogruppo dell’Udc alla Camera Volontè.
Intorno alle 12 sono arrivati anche i  ministri Maroni e Castelli (foto), Bonomi, Calderoli e il senatore forzista Tomassini.

(seguono aggiornamenti)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.