“Fa’ la cosa giusta!” il consumo critico in fiera

Si svolgerà nel capoluogo lombardo il prossimo weekend la prima "fiera campionaria" del consumo sostenibile: ci sarà dal conto corrente etico al formaggio biologico, dalla macchinetta del caffè equo al software libero

Saranno presenti come espositore anche le cooperative varesine "Lo Stesso Cielo" e "Primavera 84" alla prima edizione di “Fa’ la cosa giusta!” fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili che si tiene a Milano il 13 e 14 marzo. Sono oltre cento gli  stand di questa "fiera equa e solidale", divisi in otto settori specifici: 2.500 metri quadrati di mostra mercato di prodotti e servizi, ma anche di progetti e di sogni di un mondo migliore. 

Per la prima volta, nella medesima fiera, sarà possibile trovare infatti il commercio equo e solidale e la finanza etica, l’agricoltura biologica e il turismo responsabile, i gruppi d’acquisto solidale e le cooperative sociali, i gruppi e le associazioni che si occupano di mobilità sostenibile, energie alternative, partecipazione, pace e nonviolenza. Denominatore comune degli espositori il rispetto per l’ambiente e per i diritti dei lavoratori, in Italia e nel Sud del mondo, nonché l’idea di un nuovo modo d’essere consumatori: più consapevoli e responsabili. 

A “Fa’ la cosa giusta!” infatti tutti i visitatori potranno pagare con l’EcoAspromonte, la prima moneta locale italiana, di cui ci sarà un vero e proprio “ufficio di cambio”.  I risparmiatori potranno trovare tutti gli strumenti per aprire un conto corrente, assicurarsi o avvicinarsi alle occasioni di risparmio della finanza etica. Banca Popolare Etica avrà tra l’altro a disposizione in fiera, in orari determinati, un promotore finanziario autorizzato.   Il commercio equo sarà presente con tutta la produzione alimentare del Sud del mondo e con i progetti più innovativi: tra gli altri in fiera saranno presentate in anteprima le macchinette del caffè e i distributori “equi”, a cura della cooperativa Chico Mendes.
Sarà inoltre possibile iscriversi al car sharing di Legambiente con 25 euro di sconto sull’abbonamento annuale. E trovate le associazioni ciclistiche che mettono le ali ai pedali che stanno in cantina. “+ bici” vi insegna infatti a riparare la bici con un fitto programma di “miniseminari” e fornisce un servizio di bicitaxi dalla stazione di Porta Genova.
Si parlerà anche di turismo responsabile: come partire per Paesi esotici con rispetto e attenzione alle comunità locali, mentre i Gas, gruppi d’acquisto solidali milanesi, terranno un workshop per spiegare come costituire e far funzionare un gruppo d’acquisto.. E saranno a disposizione per informazioni per tutta la fiera. 
 “Openlabs”, associazione che lavora per lo sviluppo del software libero fornirà informazioni sulla sua istallazione e uso. E si può portare il proprio portatile per installare Linux in loco.
 L’associazione “La Mondolfiera” proporrà il “Gioco del consumo responsabile”, un test di spesa simulata per capire se siete già veri consumatori critici. Per i più piccoli la cooperativa Chico Mendes curerà uno “spazio bambini” con animazione e percorsi guidati. mentre la rivista Altreconomia organizzerà incontri per i lettori con gli autori della collana “I Libelluli”.

A Fa’ la cosa giusta sono previsti anche convegni e seminari, workshop e mostre, curati dal Forum del consumo critico di Milano,: tra le proposte in programma ci sarà la simulazione di un viaggio di turismo responsabile alle prospettive del software libero, da come si forma un nuovo gruppo d’acquisto al difficile crocevia tra agricoltura biologica e Ogm. ma anche il convegno Guerra e risorse energetiche (sabato 13),  un rappresentante dell’americana “Paeaceful tomorrows”: associazione dei parenti vittime dell’11 settembre”
Il punto ristoro sarà gestito dalla cooperativa sociale “La fabbrica di Olinda” che inserisce al lavoro persone utenti dei servizi per la salute mentale. Saranno utilizzati prodotti biologici ed equosolidali. I produttori d’agricoltura biologica proporranno degustazioni di formaggi, vino, conserve. Inoltre Arci e Barrio’s organizzano aperitivi musicali in acustico direttamente in fiera, mentre  Sabato sera alle 22, ci sarà una grande festa al bar Barrio’s di via Barona, con Stefano Vergani e Orchestrina Pontiroli. 

La fiera è promossa e organizzata dall’associazione “Insieme nelle terre di mezzo Onlus” che affianca il giornale di strada "Terre di mezzo" con iniziative di volontariato e culturali quali “La notte dei senza dimora”, o la recentissima “Milano città nascosta”, cicli di visite guidate da rom, non vedenti o immigrati. “Fa’ la cosa giusta!” è organizzata in collaborazione con il “Forum consumo critico” di Milano.La fiera si svolge a SuperstudioPiù, via Tortona 27 a Milano  Si può raggiungere in metro MM linea 2,a 500 metri dalla fermata di Porta Genova. Per raggiungerla con mezzi di superficie c’è l’autobus 68, fermata Bergognone, il tram 14, fermata via Solari-Stendhal, la filovia 90-91 fermata p.za Napoli. Gli orari sono: dalle 10 alle 22 al sabato e dalle 10 alle 20 la domenica. Ingresso costa 2,10 euro. Con lo stesso spirito con cui è stato affrontato tutto il resto della fiera locali e zona convegni, salvo un piccolo soppalco, sono accessibili ai disabili.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.