Impianto di compostaggio nella zona industriale

Il progetto approvato dalla commissione territorio. La struttura potrà accogliere solo prodotti vegetali, niente frazione umida

L’impianto di compostaggio si farà, ma nella zona industriale. Lo ha deciso la commissione territorio che ha approvato il progetto preliminare avanzato da privati tradatesi per la creazione di un impianto di creazione di "compost" destinato però ai semplici scarti di vegetazione: erba, rami, piante. Niente frazione umida quindi, per la quale il processo di approvazione dell’impianto sarebbe stato decisamente più complicato.

Del progetto se ne parlava già da diversi anni, ma i privati che avevano avanzato la proposta avevano chiesto di poter realizzare l’impianto in un campo agricolo vicino ai nuovi campi sportivi di via Europa, proprio vicino alla futura piscina comunale. «Eravamo molto in dubbio se accettare il progetto – spiega il sindaco Stefano Candiani – soprattutto per il fatto che in questa maniera si sarebbe gravato ulteriormente sulla viabilità con il passaggio di diversi camion in una zona fortemente trafficata per via dei numerosi impianti sportivi».

E così l’amministrazione non ha detto "no" ai privati. Ma ha proposto loro un cambio di terreno. L’impianto di compostaggio sorgerà a ridosso della zona industriale su un terreno di circa 12 mila metri quadri. «In questa maniera – conclude Candiani – seguiamo la logica avviata da questa amministrazione di concentrare tutti le attività produttive in un’unica zona, lasciando libero il centro della città». Attualmente sono in corso di approvazione in Provincia i numerosi permessi necessari all’apertura dell’impianto. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.