Milano e Varese insieme per i problemi del territorio

Giovedì si svolgerà il primo di una serie di incontri tra le due Province e alcuni Comuni della zona

Definire le modalità di un rapporto che non può fermarsi al primo incontro. Discutere ma affrontare e risolvere i problemi comuni che quotidianamente si incontrano nei due territori . Con questo spirito, giovedì 11 alle 11, nella sede di Legnano della Provincia di Milano in via dei Mille, 12, i presidenti delle due Province di Varese, Marco Reguzzoni e Milano, Ombretta Colli, si incontreranno per avviare la discussione sui temi che sono comuni ai due territori.

Un tavolo interprovinciale per valutare, affrontare, discutere e risolvere argomenti che, quotidianamente, superano i ristretti confini di una Provincia e presuppongono concertazione rispetto alle scelte da compiere: istruzione, viabilità e territorio. Al primo incontro – cui ne seguirà un secondo già convocato a Malpensafiere di Busto Arsizio martedì 23 alle 11 – parteciperanno anche i sindaci di Busto Arsizio, Castellanza, Cerro Maggiore, Legnano, Parabiago e Saronno.

«L’obiettivo – spiega Reguzzoni – è quello di metterci intorno al tavolo per definire quali risposte dare a problemi che esistono. Non è un mistero che a cavallo dei due territori dobbiamo fare i conti con la viabilità, con il sistema dei trasporti, con il mondo della scuola, della formazione e del lavoro. E’ precisamente per definire una strategia comune d’azione che, sulla base di un’idea che con la presidente della Provincia di Milano coltivo da tempo, abbiamo deciso questo primo giro d’incontri. Non desideriamo parlarci addosso – prosegue il presidente provinciale varesino – si tratta di mettere nero su bianco quali interventi intendiamo programmare per gestire un’interprovincialità che esiste e che va governata». Un tavolo permanente di confronto, insomma, «che ci veda tutti coinvolti per affrontare sinergicamente tematiche assolutamente rilevanti per le nostre comunità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.