«No all’allungamento della pista di volo dell’Aermacchi»

Nonostante la smentita della società, il consiglio comunale chiede l'intervento del presidente della Provincia

Il consiglio comunale si oppone unito a qualsiasi allungamento o ampliamento della pista dell’aeroporto dell’Aermacchi e chiede il coinvolgimento del presidente della Provincia per chiarire la situazione. 
La seduta si è svolta ieri sera e ne uscito un documento basato su alcune "voci" che circolano da tempo su un possibile allungamento dell’area di atterraggio degli aerei con l’obiettivo di rendere l’aeroporto disponibile ad attività di volo di categoria superiore a quella attuale.
«Un’ipotesi del genere – si legge nel documento approvato in consiglio -, oltre a prevedere un allungamento della pista in direzione sud con la conseguente interruzione sia del transito veicolare che pedonale sulla via S. Pellico, preluderebbe all’intensificazione dell’attività aeroportuale e al derivante incremento dell’inquinamento acustico

 

». 
«Inoltre indipendentemente dalla veridicità o meno di tali voci e pur prendendo atto della smentita da parte della società Aermacchi – prosegue il documento -, il consiglio comunale intende esprimere la sua decisa contrarietà al possibile ampliamento delle attività di volo sul territorio di Venegono

 

».
Il sindaco, Emilio Cremona, e tutta l’amministrazione hanno deciso di «attivarsi con tutte le iniziative necessarie per avere le dovute informazioni e prevenire qualsiasi situazione che possa portare ad un incremento e/o diverso utilizzo del campo d’aviazione presente sul nostro territorio

 

».
L’ordine del giorno approvato in consiglio ieri sera è quindi stato inviato anche al Presidente della Provincia di Varese, Marco Reguzzoni, «chiedendo il suo impegno, in sede di redazione del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale, contro il possibile ampliamento del campo volo e delle attività connesse».  

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.