Salviamo la Fiera del Cardinale

Pochi espositori e anche i negozi soffrono l'assenza di visitatori e turisti. La Confesercenti lancia l'allarme: l'amministrazione comunale pensi a un piano di rilancio

La fiera del cardinale sta morendo. E nessuno fa niente per tenerla in vita. E’ questo l’appello lanciato dalla Confesercenti varesina che, tra le altre cose, sta cercando di tutelare i negozianti del centro storico di Castiglione Olona pesantemente danneggiati dalla mancanza di turisti e visitatori. 
«La Fiera del Cardinale di Castiglione Olona – si legge in un comunicato firmato dalla Confesercenti  e dal Consorzio Imprenditori Commerciali e Turistici del Centro Storico – nasce nel lontano 1978 con lo scopo di far conoscere, tra ricche bancarelle di preziosi oggetti di antiquariato e artigianato, le bellezze artistiche del piccolo borgo medievale. Era, fino a pochi anni fa, la mostra dell’antiquariato più rinomata della Lombardia e del Nord d’Italia. 

Le migliori riviste del settore scrivevano della Fiera del Cardinale e i visitatori arrivavano da ogni parte d’Italia».
Il Commercio, il turismo ed ogni altra attività collegata hanno vissuto momenti di gloria. Momenti che stanno appannandosi sempre di più…
«La piccola Isola di Toscana in Lombardia era diventata meta fissa per chi amava non solo le bellezze artistiche e monumentali ma anche per chi voleva trovare, tra antiquariato e artigianato, il pezzo autentico e ricercato.
Erano numerose le attività commerciali, per lo più legate al restauro e alla vendita di mobili antichi e oggettistica, che operavano nel centro storico.
Ebbene tutto ciò  lo si può solo ammirare attraverso vecchie fotografie della Castiglione Olona che era. 

La Fiera del Cardinale è sempre più povera di espositori – si dice ancora nel comunicato – , la merce che oggi troviamo è sì artigianale ma extracomunitaria, i celebri negozi del centro stanno soffrendo con un calo vertiginoso del proprio fatturato, il Centro Storico non è più una meta per migliaia di visitatori.
I negozianti del centro storico, per cercare di risollevare le sorti di questa desertificazione commerciale e turistica, hanno ritenuto utile costituirsi in consorzio aderendo alla Confesercenti.
Il Consorzio e la Confesercenti si erano prefissati, quale principale obiettivo della propria azione, il rilancio della Fiera del Cardinale.
Per queste ragioni siamo stupefatti delle dichiarazioni del Sindaco che dichiara gli ottimi risultati ottenuti nel rilancio del centro storico, della Fiera del Cardinale addirittura l’intenzione di assegnare un bollino blu agli espositori.
 
Ma quali?
Il Consorzio degli Imprenditori Commerciali e Turistici del Centro Storico e la Confesercenti Varesina da oltre due anni hanno segnalato la propria disponibilità a collaborare alla organizzazione della Fiera del Cardinale. Non solo, hanno anche investito importanti risorse, in occasione del natale 2003, organizzando la mostra dei presepi d’epoca.

Da parte dell’Amministrazione Comunale abbiamo solo ricevuto promesse: potenziamento della pubblicità e della promozione della Fiera del Cardinale, la stampa di sacchetti, striscioni. Ma nulla di tutto ciò è mai stato realizzato!

Avevamo anche proposto di assumerci l’onere di organizzare noi l’evento della prima domenica di ogni mese.
Il Sindaco, nel corso di un incontro nel lontano settembre 2002, si era detto disponibile a prendere in considerazione la nostra proposta, purché alla gestione si sarebbe impegnata direttamente la Confesercenti Varesina.
A distanza di oltre 16 mesi, dalla nostra richiesta formale, aspettiamo ancora un cenno di riscontro.
Nel frattempo si è ulteriormente indebolita la manifestazione, molti dei negozi del centro rischiano la chiusura.
E’ questo il modo per rilanciare il centro storico di Castiglione Olona?
Ci domandiamo le ragioni del silenzio dell’Amministrazione Comunale.
Per noi non è più rinviabile una iniziativa che si ponga l’obiettivo di rilanciare e riorganizzare il mercatino, al di là di chi sarà chiamato ad organizzarlo.

L’Amministrazione Comunale ci dica le ragioni per le quali non ha accolto la nostra proposta di gestire il mercatino, ci presenti però anche un progetto concreto per il rilancio della Fiera del Cardinale indispensabile per evitare una ulteriore desertificazione del centro storico.
Confermando la nostra più totale disponibilità ha contribuire al rilancio della manifestazione, chiediamo di non perdere altro tempo ma di avviare subito un progetto di rilancio.
Ricordiamo al Sindaco che mentre Lui medita su cosa fare, diverse attività operanti nel Comune di Castiglione Olona rischiano di abbassare definitivamente la saracinesca. A perderci non saranno solo quei commercianti ma la collettività del Borgo di Castiglione Olona».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.