Sindaco e assessori incontrano i cittadini

Enel e viabilità i problemi affrontati nell'incontro al quartiere Matteotti organizzato da Forza Italia

Sala gremita di gente per l’assemblea pubblica organizzata da Forza Italia per il futuro del quartiere Matteotti. A causa dell’inaspettato afflusso di gente l’assemblea è stata spostata di fretta e furia dalla sala riunioni alla palestra annessa al centro sociale. 

«I cittadini hanno confermato di riconoscersi nei risultati dell’inchiesta di Forza Italia e hanno chiarito meglio, nel dettaglio, alcuni problemi emersi – spiega il coordinatore cittadino degli azzurri, Carlo Mazzola -. Già dai primi interventi si è instaurata una coalizione fra il pubblico e il sindaco in merito ai lavori condotti dall’Enel che, come dichiarato dagli abitanti di alcune vie della zona, compie degli scavi su strade e marciapiedi per posizionare le condutture elettriche ma poi non conclude l’opera lasciando i manufatti dissestati, così come pure per alcuni lampioni dove da mesi manca la luce. Un tasto dolente questo, per il quale è stato facile trovare nel sindaco Gilli un alleato combattivo; ricordiamo, infatti, che già qualche mese fa il primo cittadino si scagliò contro l’Enel (o meglio contro la società cui sono sub-appaltati i lavori, "Sole"), lamentandosi dei ritardi e dell’imperfezione nell’esecuzione dei lavori, tempestando l’ente energetico di fax, telefonate e comunicati stampa».

«Malcontento è stato manifestato per l’aggravamento del traffico causato dall’apertura del centro commerciale di viale Europa – prosegue Mazzola -, angolo via Giuliani, che sebbene i cittadini abbiano mostrato di sapere che la concessione alla sua fabbricazione fu rilasciata dalla precedente giunta di sinistra Tettamanzi, proprio una settimana prima delle elezioni di ballottaggio, hanno dovuto comunque rassegnarsi a mandar giù un boccone amaro dopo essersi resi conto che non esiste un’altra soluzione viabilistica realista oltre quella già posta in essere, che lo stesso assessore Mitrano ha detto di essere il primo ad ammettere non essere felice ma è quella meno peggio: queste sono le conseguenze di delibere fatte senza programmazione. Il Sindaco e gli assessori di Forza Italia hanno poi rassicurato gli abitanti di via Leonardo Da Vinci, in quanto la loro strada è già stata inserita nel piano delle opere pubbliche e sarà rifatta nei prossimi mesi fra la primavera e l’estate».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.