Un centro ambientale contro il rumore degli aerei

In tutto 700 mila euro per il centro che avrà il compito di monitorare le principali realtà aeroportuali lombarde

La Regione Lombardia metterà a disposizione 300.000 euro, ai quali se ne aggiungeranno 400.000 dell’Agenzia nazionale per la protezione dell’ambiente (APAT) e del Ministero dell’Ambiente, per la costituzione di un Centro di documentazione ambientale. La costituzione di questo Centro, che dovrà monitorare le realtà aeroportuali lombarde (Malpensa, Linate, Orio al Serio e Montichiari), fa parte delle iniziative dell’assessorato regionale alla Qualità dell’Ambiente per acquisire dati e documentazione per individuare gli interventi da porre in essere contro l’inquinamanto acustico provocato dal traffico negli aeroporti.
La costituzione del Centro, presso il polo universitario, nasce dall’esigenza di poter disporre di uno strumento conoscitivo costantemente aggiornato, di livello europeo, relativo agli aspetti tecnico scientifici ed agli interventi tecnico-amministrativi che riguardano la riduzione dell’inquinamento acustico aeroportuale. Una esigenza che in questi ultimi anni è stata fortemente sentita dalla Regione, dall’ambiente universitario, dagli Enti locali e dalle popolazioni che vivono a stretto contatto con queste infrastrutture. Gli studi e le ricerche saranno orientati all’individuazione, acquisizione ed utilizzo di modelli di calcolo revisionale del rumore, all’assistenza per la consultazione e l’utilizzo dei risultati della ricerca, al supporto tecnico scientifico per la consultazione dei dati a favore delle strutture pubbliche, ricercatori e tecnici. La prima parte dell’attività del Centro si protrarrà sino al termine del 2005, con concrete possibilità che il progetto venga esteso sino alla fine del 2007. Il Centro sarà aperto al pubblico per le consultazioni del materiale cartaceo e multimediale, avvalendosi del supporto di tecnici e ricercatori specializzati, per mezzo di terminali e di strumentazione informatica idonea e di codici di calcolo e modelli previsionali.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.