Un museo dell’industria e del lavoro per Legnano

Presentando un volume fotografico. Ail e Bcc in prima linea

Primo passo verso un museo dell’industria e del lavoro a Legnano. L’associazione TTSLL (Testimonianze tecnico-storiche del lavoro nel Legnanese) ha promosso la realizzazione di un opuscolo fotografico che ritrae i reperti conservati e i luoghi dove attualmente sono attentamente custoditi. Una pubblicazione realizzata grazie alla sponsorizzazione dell’Associazione Legnanese dell’Industria (Ali) e della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate, sodalizi attenti per vocazione alla storia del territorio e alla sua crescita. “La storia delle fabbriche di Legnano – ha detto Alberto Duvia, direttore dell’Ali –  è un aspetto della società che deve essere conosciuto e rispettato da tutti”. 
«L’attaccamento al territorio e alle sue radici – ha aggiunto Lidio Clementi presentando l’impegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate – è nel dna del nostro istituto di credito»
Il convegno in programma sabato 13 marzo, organizzato dall’Apil (Associazione periti industriali di Legnano), costituisce il passo successivo alla pubblicazione che mira a sensibilizzare l’opinione generale verso l’importanza di realizzare un museo che ricordi la storia della Legnano industriale nell’epoca delle fabbriche e della crescita comunitaria. 
Il meeting, in programma nella sala conferenze dell’Ali (via San Domenico, 1 a Legnano), vedrà la partecipazione di Alberto Garlandini, dirigente della Regione Lombardia dell’area musei e sistemi museali, Carlo Maria Lomartire, assessore alla cultura del Comune di Legnano, Antonella Rudoni, presidente Ali e Luigi Caironi, presidente della Famiglia Legnanese. 
“Il nostro intento – spiega Piero Cattaneo, presidente dell’Apil – è di realizzare un luogo fisico dove esporre i reperti industriali di Legnano. Macchinari che hanno fatto la storia della città, che hanno dato lavoro a migliaia di famiglie, che hanno realizzato i sogni di tante persone. Arte nel vero senso della parola”. Nel corso del convegno, sarà conferito a Sergio Sciuccati, presidente della TTSLL, il 23simo premio “Fabio Vignati” al merito professionale.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.