Un percorso botanico on-line per scoprire la Città Giardino

Il censimento sarà disponibile su cd-rom e sul sito del Comune

Un vero e proprio percorso botanico per scoprire il patrimonio arboreo della città-giardino. E’ questo il risultato del lavoro scaturito dal censimento effettuato dall’assessorato al Verde Pubblico del Comune di Varese. Il tutto è stato inserito in un cd-rom di prossima diffusione, i cui contenuti saranno inseriti in questi giorni nel sito del Comune, all’indirizzo internet: www.comune.varese.it .
«Siamo molto soddisfatti di presentarvi un importante lavoro che immortala il nostro prestigioso patrimonio arboreo nel 2003 – spiegano il sindaco di Varese, Aldo Fumagalli e l’assessore al Verde Pubblico, Alessio Nicoletti -. Circuito botanico varesino: questo l’ obiettivo dell’Amministrazione per rilanciare fortemente l’immagine della nostra città, attraverso il verde esistente. Siamo convinti che gli alberi più belli della Città, inseriti oggi in un sistema percorribile sulla rete internet, siano capaci di attrarre fortemente l’attenzione di chiunque».

«Le piante – proseguono il sindaco e l’assessore -, riconosciute come primaria risorsa della nostra città, al centro di uno studio consultabile sia dai profani che dagli esperti del settore, in una veste grafica invitante e senza tralasciare notizie di carattere scientifico. Tre percorsi botanici suddivisi tra ‘700, ‘800 e ‘900 lungo i quali scorgere testimoni della storia, dell’evoluzione e del cambiamento del paesaggio, alberi diversi ma accomunati da una bellezza straordinaria. Non ci resta che avventurarci per le vie cittadine e osservare con attenzione rinnovata gli alberi che ci circondano e che arricchiscono bei giardini all’italiana, parchi romantici o semplicemente le strade della nostra città».

L’obiettivo della pubblicazione è quello di suscitare interesse e curiosità nei confronti di un aspetto del paesaggio urbano a cui pochi rivolgono le dovute attenzioni: i principali alberi radicati all’interno dei giardini di alcune ville sia pubbliche che private del Comune di Varese, ovvero all’interno di residenze costruite o ristrutturate a partire dal secolo XVIII ed ancora alberi significativi ubicati lungo le vie cittadine.

«Il nostro intento – si legge nella premessa al lavoro – è stato quello di segnalare, fotografandoli da punti di vista accessibili a tutti, gli spazi verdi e gli alberi più maestosi e degni di nota che adornano, con la loro bellezza, la Città di Varese. Alle foto che immortalano e documentano la pregevole presenza di esemplari arborei all’inizio del XXI secolo (dei quali molti nati nel XIX secolo), abbiamo aggiunto uno strumento di facile utilizzo, una sorta di "stradario", che ha lo scopo sia di rintracciarli sul territorio ma che si suggerisce di interpretarlo come un percorso botanico attraverso le vie della città di Varese alla scoperta di "costruzioni naturali" molto importanti e che costituiscono la memoria di Varese come "Città giardino».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.