Una settimana con i ragazzi di Bucarest

Tornano in città ospiti di famiglie i ragazzi "di strada" rumeni guidati dal francese Miloud Oukili

Nella settimana dal 2 al 9 aprile tornano a Saronno Miloud Oukili e i “Ragazzi di Bucarest”, i ragazzi di strada che hanno deciso di cambiare la propria esistenza dedicandosi alla giocoleria. La Tournee è promossa da COOPI-Cooperazione Internazionale, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alla condizione dei giovani e dei bambini di strada di Bucarest, famosi anche grazie all’impegno di Miloud, fra i primi a mettere in luce il loro dramma. 

Miloud Oukili è un clown francese arrivato a Bucarest nel 1992 per rappresentare degli spettacoli ed è entrato casualmente in contatto con la realtà di emarginazione e degrado delle centinaia di bambini che vivono nelle labirinto dei canali sotterranei di Bucarest. Il suo naso rosso, i suoi balli, la sua borsa gli sono serviti per avvicinare questi bambini, per conquistarne la fiducia, per condividerne la solitudine e le angosce. 
Miloud Ha così iniziato a insegnare loro i primi rudimenti dell’arte del circo, riuscendo a mettere in piedi uno spettacolo rappresentato nel 1994 al festival d’arte medievale di Sighisoara. Forte di questa prima esperienza e dell’entusiasmo suscitato fra ragazzi e spettatori, Miloud ha proseguito nella sua opera di recupero, coinvolgendo altre strutture e dando vita nel gennaio del 1966 alla Fondazione Parada. 

"Un naso rosso contro l’indifferenza" è la campagna promossa in Italia da COOPI per fare conoscere questa realtà e raccogliere fondi per sostenere i servizi offerti a Bucarest ai ragazzi di strada dalla Fondazione Parada. COOPI è una ong italiana che dal 1965 realizza interventi di sviluppo e di emergenza nei paesi del Sud del mondo (www.coopi.org). 
Saronno ha vissuto per la prima volta nel 2003 l’esperienza positiva dell’incontro con i ragazzi di Miloud, che hanno lasciato qui un ricordo profondo ed indelebile della loro capacità di esprimere la vita ed i sentimenti attraverso il naso rosso di un clown.

Nelle giornate di Sabato, Lunedì e Martedì i ragazzi di Miloud incontreranno varie realtà scolastiche cittadine, dall’istituto IPSIA alle scuole elementari “Vittorino da Feltre”, “Ignoto Militi” e “Damiano Chiesa”, la mattina di Mercoledì sarà dedicata ai piccoli della scuola materna “Regina Margherita” mentre Giovedì mattina i ragazzi di Miloud incontreranno gli amici del Centro Residenziale Terapeutico (CRT) di Saronno. Domenica pomeriggio ci sarà una grande festa nei giardini di Villa Gianetti, con laboratori per i bimbi a partire dalle ore 15:00 e uno spettacolo all’aperto alle ore 17:00. 
Mercoledì pomeriggio e sera due distinti spettacoli presso il Teatro “Giuditta Pasta” rappresenteranno ulteriori occasioni di incontro fra la cittadinanza ed i ragazzi di Miloud. Allo scopo di inquadrare la tournee dei Ragazzi di Miloud nell’ambito più generale delle attività di cooperazione internazionale di COOPI, la Ong presenterà il suo impegno nel mondo nella serata di Lunedì 5 Aprile, alle ore 21 presso l’aula magna della scuola media “A. Moro”, Viale Santuario, in un incontro pubblico dal titolo “LA COOPERAZIONE COME STRUMENTO DI PACE E GIUSTIZIA – da Katmandu a Kinshasa passando per Bucarest”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.