Varese presenta la “Carta della Vegetazione”

Prima in Italia a realizzare un'indagine faunistica completa del territorio, la Provincia guarda ora al coinvolgimento delle scuole

 In occasione di "Agrivarese", la Provincia di Varese, Settore Politiche per l’Agricoltura e Gestione Faunistica, presenta un progetto ambientale, unico a livello nazionale, che, con la collaborazione del Civico Museo Insubrico di Storia Naturale di Induno Olona e l’Università dell’Insubria, costituisce una tappa fondamentale per la conoscenza della fauna nel nostro territorio.
Stiamo parlando dell’Atlante Ornitologico Georeferenziato, una nuova indagine sulla distribuzione dell’avifauna nidificante sul nostro territorio, per il triennio 2003-2005.

L’iniziativa, voluta e coltivata con entusiasmo da tutte le componenti coinvolte, nasce come naturale proseguimento del progetto Sit-Fauna, completato nel 2000, che ha prodotto uno strumento fondamentale per la gestione delle risorse ambientali: la "Carta della Vegetazione", cioè una raccolta dati informatizzata, con la dettagliata descrizione della componente vegetale del territorio. 
«Siamo di fronte a uno strumento unico e importante – spiega l’assessore alle Politiche per l’Agricoltura, Bruno Specchiarelli –  per realizzare qualsiasi tipo di indagine ambientale e impostare corretti criteri di gestione sulla base di modelli di valutazione dell’idoneità faunistica. 
In tal senso Varese è la prima provincia a livello italiano a realizzare una simile opera di ricerca. 
Nell’ambito di questa moderna banca dati, inoltre, si inserisce il "Progetto Rondine", un’iniziativa didattica rivolta in primo luogo agli studenti delle scuole primarie e secondarie, che intende contribuire alla conoscenza della distribuzione di Rondine e Balestruccio sul nostro territorio, specie che vivono astretto contatto con l’uomo».

E proprio il "Progetto Rondine", messo a punto per coinvolgere i giovani nello studio dell’ambiente che li circonda e nell’attività di censimento delle due specie animali chevivono assieme a noi, mira da un lato a ricevere un aiuto concreto da parte dei giovani alla ricerca, diventando una sorta di "piccoli ornitologi",con vere e proprie uscite, rilevazioni, documentazioni e sondaggi, e dall’altro avvicinare i ragazzi alla natura, al rispetto per l’ambiente e alla conoscenza della flora e della fauna intorno a sè.
Il progetto sarà presentato in anteprima alla fiera sull’agricoltura, Agrivarese, che si svolgerà dal 24 al 28 marzo a Malpensafiere – Busto Arsizio, con uno speciale spazio nello stand della Provincia di Varese, dove verrà distribuito materiale informativo e schede di partecipazione.
In seguito il progetto, con la collaborazione del Csa di Varese, verrà distribuito e proposto a tutte le scuole della provincia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 marzo 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.