A Samarate arrivano finalmente i Carabinieri

Grande folla e parata di autorità, tra cui il Presidente Formigoni, per l’inaugurazione della nuova caserma dell’Arma

Da oggi Samarate ha la sua caserma dei Carabinieri. Un pomeriggio di festa, affollatissimo nonostante il cielo grigio minacciasse pioggia, e un’impressionante parata di autorità locali e regionali hanno accolto l’inaugurazione della nuova caserma dei carabinieri di via Vittorio Veneto, proprio di fronte al Municipio cittadino. Se è vero che i Carabinieri sono la polizia militare più popolare del mondo, sono anche la più elegante; suggestivo e di grande effetto scenico lo schieramento dei Carabinieri che ha reso gli onori al generale Luciano Gottardo, a capo del comando interregionale dell’Arma “Pastrengo”. Molte anche le scolaresche elementari presenti, “armate” di bandierine tricolori e dell’entusiasmo dei bambini. Due gli interventi di politici che hanno animato l’inaugurazione. Il primo a prendere la parola è stato il Sindaco di Samarate Ermanno Venco, subito dopo aver consegnato al comandante la nuova stazione una bandiera offerta dal Comune. Il Sindaco ha voluto rammentare la storia di piccola realtà locale di Samarate, mettendo in luce come ultimamente si siano tuttavia venute a verificare situazioni da periferia urbana, tali da pregiudicare la tranquillità dei cittadini; a questo fine la nuova caserma fungerà da presidio a garanzia dell’ordine e della prosperità. A questo punto il discorso del Sindaco ha preso un tono più generale, andando a ricordare che siamo in tempo di guerra al terrorismo, e che la nostra società sarebbe minata da una scuola divenuta “anarchia organizzata” e dalla negazione del principio d’autorità, con tutte le conseguenze del caso in fatto di violenza e prevaricazione. “Le forze di sicurezza proteggano l’economia, e l’economia foraggi un’istruzione e un’educazione per ricostruire una civiltà” ha concluso Venco. Dopo un breve discorso del Tenente Colonnello dei Carabinieri Eduardo Russo, è stata la volta del Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni.

“Con iniziative come questa diamo risposta alla diffusa richiesta di sicurezza, una priorità per i cittadini”. Anche per questo si è voluto fortemente creare una polizia locale integrata, a tutela del cittadino. “L’unità di intenti e di azione è una garanzia di successo per il futuro”. Negli ultimi due anni, prosegue Formigoni, sono stati spesi in Lombardia oltre 40 milioni di euro per nuove caserme dei Carabinieri, il cui organico nella regione è cresciuto di 300 unità. “Al terrorismo bisogna rispondere con la forza della civiltà, del nostro stare insieme, del nostro vivere insieme” ha concluso il Presidente regionale. Subito dopo il Sindaco Venco ha inaugurato la caserma col classico taglio del nastro. Durante la visita abbiamo avvicinato il Sindaco di Lonate Pozzolo Giovanni Canziani, che si è detto molto soddisfatto della collaborazione con i locali Carabinieri e felice dell’apertura di una nuova caserma, che verrà a sgravare i compiti di quella di Lonate, cui precedentemente faceva capo anche Samarate. “Il problema” ci ha spiegato Canziani, “è il Ministero dell’Interno che continua a tagliare i trasferimenti agli enti locali. In un anno i nostri fondi sono scesi del 13% (-270.000 euro). Inoltre, in tempi recenti avevamo speso 900 milioni di vecchie lire per ristrutturare la nostra caserma dei Carabinieri, ma finora dal Ministero non ci è stato versato un centesimo d’affitto”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.