Ambiente: nessuna convergenza tra maggioranza e opposizione

Voto bipartisan solo sull'aumento dell'informazione relativa ai temi del risparmio energetico

Consiglio comunale dedicato quasi interamente all’ambiente, quasi tutti i punti all’ordine del giorno relativi a tematiche ecologiche. Sono state discusse e votate ben cinque mozioni, tutte presentate dall’opposizione, che affrontavano la questione ambientale da vari punti di vista, dal problema della mobilità sostenibile e del rilancio delle aree protette all’organizzazione di domeniche ecologiche senz’auto. La maggioranza è apparsa disponibile al dialogo, con il consigliere Colombo (Forza Italia) che ha dato un notevole contributo al dibattito. Favorevole, almeno così è sembrato, a far convergere i voti del proprio gruppo sulle proposte dell’opposizione, salvo poi fare retromarcia al momento delle votazioni e bocciare quattro mozioni su cinque. L’unico testo approvato è stato dunque quello presentato dal consigliere Nicora (Margherita), il più generico, che si limita ad impegnare il Comune ad aumentare l’informazione dei cittadini sul tema del risparmio energetico ed a controllare che negli edifici siano rispettati i limiti di temperatura. Le altre quattro proposte, tutte presentate dal diessino De Simone, affrontavano la questione ambientale nella città di Varese in modo più specifico ed articolato. Si faceva esplicito riferimento all’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili ed a forme innovative di mobilità sostenibile, come il “car sharing”. Si proponeva un progetto di ampliamento delle aree protette da inserire nell’ambito del piano strategico dell’area varesina, si chiedeva l’organizzazione di due domeniche ecologiche col blocco totale della circolazione. Se su quest’ultimo punto sia gli assessori competenti, Nicoletti e Fidanza, sia i consiglieri della maggioranza intervenuti nel dibattito hanno espresso i loro dubbi sull’effettiva utilità di questa misura, per quanto riguarda le altre questioni sembrava esserci una sostanziale identità di vedute tra i due schieramenti. Tanto è vero che è stato proprio l’Assessore all’ambiente Nicoletti il primo a sottolineare l’attenzione dell’amministrazione comunale alle tematiche ambientali, citando l’esperienza del trambus ed i recenti parcometri ad energia solare. Invece non sono stati trovati punti di convergenza ed il Consiglio si è spaccato in due come da copione. Nonostante le numerose assenze nelle proprie fila, la maggioranza è riuscita a respingere le proposte dell’opposizione sempre per un voto (14 mani alzate contro le 13 di un’opposizione compatta). 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.