Amianto a scuola, chiusa la IV Novembre

Asl e Comune hanno già predisposto la bonifica di tutti gli ambienti del plesso. I ragazzi termineranno l'attività scolastica alla Don Rimoldi di San Fermo

Da domani, venerdì 30 aprile, la scuola elementare IV Novembre di San Fermo resterà chiusa in via cautelativa, in seguito al ritrovamento della presenza di amianto all’interno della struttura.
E’ quanto è stato disposto questa mattina dall’amministrazione comunale, dopo che ieri l’Asl di Varese ha disposto che venissero effettuati adeguati accertamenti, attualmente in corso. La decisione tempestiva del Comune di chiudere immediatamente la scuola, è stata motivata dalla priorità di garantire la sicurezza dei bambini e degli operatori della scuola, che resterà chiusa presumibilmente fino al termine delle attività scolastiche, per dare la possibilità agli organi competenti di effettuare tutte le operazioni di bonifica necessarie.

«Tutto è iniziato  – spiega l’assessore alle Poltiche Educative Antonino Papale – a seguito di controlli ordinati dal Comune nell’ambito dei normali controlli di manutenzione degli impianti di tutti gli edifici scolastici cittadini. Mentre i nostri tecnici lavoravano su un termosifone della scuola elementare IV Novembre di Varese, si è scoperta casualmente la presenza di amianto di tipo crisotilo in pannelli posti sotto i controdavanzali delle aule. Come assessorato abbiamo subito interpellato l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (Arpa), per effettuare gli accertamenti adeguati e rilevare effettivamente la presenza del materiale pericoloso. 
L’Asl di Varese, poi, immediatamente informata del fatto, ha disposto ulteriori accertamenti ed analisi volti a ricercare la concentrazione di fibre nell’aria delle aule del complesso scolastico. Questi accertamenti sono stati immediatamente ordinati e sono in corso. Di qui la nostra decisione di disporre subito l’allontanamento degli alunni e del personale dal complesso scolastico. La salute dei bambini è in cima alle priorità di questa amministrazione. le famiglie devono essere tranquille».

Da lunedì 3 maggio, dunque, i 171 alunni di nove classi e gli insegnanti della IV Novembre saranno trasferiti d’emergenza all’istituti scolastico Don Rimoldi di San Fermo, in accordo con la direzione della scuola, per proseguire regolarmente le lezioni.
I tempi di completamento delle opere di bonifica, già avviate, dureranno circa un mese e la situazione di emergenza alla Don Rimoldi proseguirà presumibilmente fino a giugno, fine della scuola.
«Abbiamo già attivato parecchie persone che in tempo record hanno effettua il trasferimento di tutto il materiale didattico e di arredamento della Scuola IV Novembre, già concluso, necessario per proseguire le lezioni nei nuovi spazi. 
I bambini alla Don Rimoldi verranno collocati in parte nelle sei aule attualmente usate per le lezioni di Varesecorsi, che verranno momentaneamente sospese, e in parte dei due laboratori didattici. Colgo l’occasione per ringraziare tutto il personale drigente e scolastico coinvolto, per la tempestività dell’intervento. Tutto è pronto per accogliere lunedì i bambini».
L’assessorato ha inoltre già fatto richiesta che vengano effettuati ulteriori controlli per rilevare la presenza di amianto anche in tutti gli altri edifici scolastici.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.