Baroudi: «I musulmani vi augurano buona pasqua»

Il portavoce degli islamici varesini parla di dialogo tra le culture

«Le comunità islamiche di Varese e Gallarate, augurando a tutti i cittadini una buona pasqua, auspicano che sia una occasione preziosa di incontro e dialogo tra fratelli che si rispettano e si amano: abbracciamoci dunque, lontani dalle tensioni e le paure».
Samir Baroudi, portavoce dei musulmani, ha scritto una lettera pubblica per augurare buone feste a tutti i cittadini. Dopo aver accompagnato l’imam di Gallarate a stringere la mano al cardinale Tettamanzi, Baroudi sottolinea ancora l’esigenza di un dialogo tra le diverse comunità della provincia di Varese.
Baroudi precisa ancora che «l’islam è una religione di pace e amore» e che le azioni di pochi non possono essere il motivo di una generale colpevolizzazione di tutti i musulmani. 
Non nasconde però che è un momento difficile: «La nostra comunità islamica vive le medesime difficoltà nelle quali tutti i musulmani d’Europa e del Mondo sono costretti a vivere, accusati sovente di essere terroristi, retrogradi, nemici della donna e del progresso».
Baroudi conclude con un invito alla reciproca conoscenza: «Stiamo sempre uniti, le porte delle moschee sono sempre aperte a tutti per confrontarsi e dialogare allo scopo di conoscersi e di cancellare tutti i dubbi e tutti i fattori negativi che sono ostacolo a una serena convivenza fraterne civile tra uomini di buona volontà appartenenti a culture diverse che si rispettano».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.