Bodio e Gavirate, lavori per la pista ciclopedonale

Varese – In progetto anche una scalinata che collegherà il parcheggio al percorso di Biandronno. Ma l’assessorato al patrimonio ha in cantiere una nuova pista: il perimetro del lago di Comabbio

Ci stiamo avvicinando alla fine del progetto. La pista ciclopedonale che dovrebbe arrivare a comprendere il perimetro del lago di Varese si sta allungando. Due nuovi lotti sono stati infatti appaltati. Si tratta dell’ “asse” di Bodio Lomnago e di un ulteriore tronco nel comune di Gavirate. Il primo tratto coprirà una lunghezza di un chilometro e ottocento metri, il secondo di un chilometro e trecentocinquanta metri. I lavori che inizieranno il mese di giugno dovranno essere portati a termine entro la fine del 2004. 217 mila euro andrà a costare il percorso di Bodio, 315 mila quello di Gavirate. In cantiere vi è poi un altro progetto: la costruzione di una scalinata che colleghi il parcheggio di Biandronno con la pista sottostante e quella del tratto di pista di 2 chilometri e 680 metri che si snoda interamente all’interno dello stesso territorio comunale. L’opera del collegamento auto-pista, voluta direttamente dal comune rivierasco, costerà 100 mila euro. I lavori per la costruzione di questo percorso cominceranno in autunno e dovranno essere ultimati nella tarda primavera del 2005. Nell’estate del 2005 la pista ciclopedonale dovrebbe arrivare ad avere una lunghezza di 24 chilometri. Oggi invece è percorribile un tratto di 18 chilometri. A livello di progettazione definitiva sono gli ultimi due lotti nei comuni di Cazzago Brabbia, per una lunghezza di due chilometri e novecento metri, e Galliate Lombardo, per una lunghezza di due chilometri e trecentocinquanta metri. «L’obiettivo – spiega l’assessore provinciale al Patrimonio e beni architettonici Giovanni Battista Gallazzi – è quello di concludere entro il 2006 la realizzazione dell’intero percorso ciclopedonale lungo il perimetro del lago. Ciò è possibile grazie all’impulso che la Provincia ha dato ad un’opera in cui crede come valenza ambientale, sportiva, turistica. Ma vorrei far notare che è stata determinante la sinergia con i comuni sia dal punto di vista progettuale che economica con un cofinanziamento delle opere». L’assessorato al patrimonio non si è occupato solo della pista ciclopedonale del lago di Varese. Nel piano annuale 2004 è stato infatti inserito il progetto di quella intorno al lago di Comabbio che comprenderà il territorio di cinque comuni (Comabbio, Vergiate, Ternate, Mercallo dei Sassi e Varano Borghi). L’opera che interesserà undici chilometri andrà a costare ben 2.200.000 euro. Il protocollo d’intesa fra i Comuni e la Provincia è già stato siglato e la Giunta provinciale ha già approvato il progetto preliminare. L’inizio dei lavori è previsto per il secondo semestre del 2005. Nel Bilancio della Provincia dello stesso anno è stato inoltre preventivato un “impegno di spesa” per la realizzazione del collegamento pista ciclo dei laghi di Varese e Comabbio del costo di 900 mila euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.