Calabresi e solidali, nasce una nuova associazione

Presentato il progetto di una nuova associazione culturale promossa dall'Arci. Domenica l'assemblea costitutiva

Un’idea nata per unire e non per dividere, un progetto ambizioso per unire varie realtà, per esaltare i lati positivi e la cultura della Calabria, ma non solo: queste sono in sintesi le linee guida del comitato promotore di "Arci Calabri – Metromondo", nuova associazione culturale dell’Arci, la cui assemblea costitutiva si terrà Domenica 18 Aprile alle 10 presso l’Istituto "De Filippi" di via Brambilla 15 a Varese. «L’idea non è nata per caso – esordisce il responsabile  Iannizzi, anima del Comitato promotore – , ma dalla considerazione che a Varese e in tutta la Lombardia ci sono migliaia di calabresi, che hanno fatto crescere la provincia e la Regione, come tutto il Nord. Vogliamo portare alla ribalta i valori di cultura, storia e tradizione che la Calabria ha in sé. Vogliamo unire Nord e Sud per portare avanti un discorso costruttivo, sicuramente non per nostalgia di un Sud idealizzato, dato che siamo tutti integrati alla perfezione al Nord». 
«L’associazione vuole essere uno spazio culturale, aggregativo, sociopolitico e multiforme – aggiunge Musolino, di Arci Varese – con un occhio di riguardo ad un nostro tema caro, quello dell’emigrazione, che mostra quotidianamente la generosità di cui sono capaci le persone del Sud Italia, anche per il fatto di essere stati dall’altra parte della barricata». 
N
on vuole essere una Lega Sud in contrapposizione con la Lega Nord; l’iniziativa muove da istanze e progetti diversi, con l’intento di unire e non di dividere.  Ma il sottotesto politico comunque affiora: «Nella duplice quotidianità odierna – chiude Intrieri – che da un lato offre milioni di possibilità di conoscere altre realtà e altre culture e dall’altro vede sempre più nazioni e realtà locali chiudersi su se stesse, cosa vissuta in Lombardia e a Varese con l’esperienza leghista, diventata un centro di esaltazione della propria piccola identità contro tutte le altre, pensiamo che sia necessario innestare l’idea che una società fatta di mescolanza e intrecci».  
Per maggiori informazioni rivolgersi a Arci comitato provinciale al telefono 0332234055, oppure consultare il sito
www.arcivarese.it o scrivere alla mail varese@arci.it

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.