Delitto dello chalet, altri due arresti e sullo sfondo il satanismo

Nicola Sapone avrebbe aiutato Volpe e Ballarin a uccidere Mariangela Pezzota. Arrestato anche Andrea Basciu

E’ stato arrestato il terzo uomo del delitto dello chalet di Golasecca. Nicola Sapone, 26 anni di Legnano, sarebbe il giovane che ha aiutato Andrea Volpe ed Elisabetta Ballarin a seppellire il cadavere di Mariangela Pezzotta, in quella terribile notte di sangue del 24 gennaio scorso. Lo accusano le conversazioni avute al cellulare proprio con il Volpe tra la mezzanotte e l’una di quella sera. Ma c’è di più: dall’inchiesta del pm Tiziano Masini emergono nuovi agghiaccianti particolari. Mariangela è stata colpita con un colpo sparato a bruciapelo in bocca, ma è stata finita a colpi di pala badile, probabilmente dopo l’arrivo di Sapone.
Perde consistenza l’alibi del colpo accidentale, mentre l’imputazione di omicidio volontario aggravato colpisce da qualche giorno i tre protagonisti della vicenda. Sapone è stato arrestato tre giorni fa, insieme a lui anche Andrea Basciu, un altro ragazzo di Somma Lombardo sospettato di aver compiuto una rapina a uno spacciatore marocchino, insieme alla Ballarin, poche ore prima, proprio con la pistola utilizzata nella scena del delitto.
Sullo sfondo della terribile vicenda la droga e il rock satanico, passione che univa tutti gli indagati, frequentatori di un locale milanese, già punto di ritrovo anche di altri due ragazzi, Fabio Tollis e Chiara Marino, scomparsi misteriosamente nel 1998. La loro vicenda è stata recentemente portata in evidenza dalla trasmissione Chi l’ha visto?

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.