Fai e Provincia, l’unione fa…il turismo

Varese – L'accordo siglato tra il Fondo per l'Ambiente e Villa Recalcati funziona. Nel 2004 programmati 37 eventi

«Consolidato è il rapporto istituzionale con le Regioni, come la Lombardia, il Piemonte, il Lazio; più recente e nuovo è invece quello con le Province dove il ruolo di leader va alla Provincia di Varese con la quale abbiamo firmato una convenzione di grande interesse».
Sono le parole con le quali Marco Magnifico, direttore generale del Fondo per l’Ambiente Italiano aveva riassunto le forme di collaborazione con gli Enti locali, in occasione dell’ultimo convegno nazionale del Fai svoltosi a Roma.
E la collaborazione con la Provincia di Varese, già significativa nel corso del 2003 è destinata a svilupparsi ulteriormente. Ne è una riprova il programma 2004. Trentasette eventi, alcuni dei quali già “andati in scena” fra la metà di febbraio e la metà di aprile e un evento d’eccezione, la Mostra Motori a Villa Menafoglio Litta Panza che, a Varese, raccoglierà i miti per eccellenza della tecnologia motoristica nazionale. Trentasette appuntamenti che comprendono due mostre e tre concerti serali nel corso del mese di luglio sempre a Villa Panza e le serate cinematografiche a Villa Bozzolo.
Altre iniziative faranno poi da corollario al calendario degli appuntamenti, come il programma speciale didattico organizzato dal Fai con la collaborazione della Provincia e di altri enti del territorio e destinato alle scuole materne o la collaborazione con l’Associazione delle bande musicali.
L’accordo del 29 luglio scorso fra il Fondo per l’Ambiente e la Provincia trova così una nuova concreta e sostanziosa applicazione con mostre e rassegne distribuite fra Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno, al Monastero di Torba a Gornate Olona e, appunto a Villa Panza che, oltre alla rassegna motori accoglierà anche la seconda edizione di “Manualmente” il meglio della produzione dell’artigianato d’arte contemporaneo dal 21 al 23 maggio.
«Questa collaborazione fra Provincia e Fondo per l’Ambiente che conosce nuovi sviluppi – commenta Marco Reguzzoni, presidente della Provincia di Varese – danno atto di un impegno che la Provincia ha avuto – antesignana fra le Province – già nel passato e che ha rafforzato ancora recentemente. La difesa del nostro territorio, un patrimonio di ambiente, arte e cultura, passa attraverso la condivisione dei medesimi risultati. Se, come ha ricordato poi qualche mese fa Magnifico – conclude Reguzzoni – il rapporto di collaborazione con la Provincia di Varese rappresenta una eccellenza da additare a modello, questo riconoscimento non può che essere per noi motivo di sprone».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.