Gallarate in mostra a MalpensaFiere: tutto gratis

La città sposta la campionaria nella polo espositivi della camera di commercio

Fiera di Gallarate, anno zero. Addio prati infangati del quartiere Madonna in campagna, la manifestazione approda, per la sua decima edizione, dall’uno al nove maggio, negli stand di MalpensaFiere e diventa una vetrina provinciale. A Busto Arsizio è infatti ubicata la struttura fieristica; Gallarate ci mette il suo tessuto commerciale e imprenditoriale, il patrocinio alle iniziative, a cominciare dalla scelta di rendere gratuito l’ingresso e gli spettacoli. Dalla Camera di commercio arriva il contribuito al 30% delle spese di allestimento per gli operatori, Ascom organizzerà una serie di iniziative sulla ristorazione, il vino e la gastronomia; l’Associazione Artigiani mira a valorizzare la sua struttura associativa, nell’anno del congresso e del rinnovi delle cariche sociali. Il Comune prevede invece di mettere in mostra tutto: società partecipate, pro loco, progetti delle opere pubbliche più importanti (Gallarate è forse il comune con più opere in ballo). 
Sul palco saliranno diversi artisti, annunciati da Roberto Delodovici, assessore alla cultura: Anna Oxa il 3 maggio, un comico di Zelig il primo maggio, i giovani di Zelig l’otto maggio, l’orchestra e coro Ars Cantus con il maestro Giovanni Tenti il 2 maggio, la compagnia "Il poeta Totò" il 4 maggio, il gruppo teatrale "Entrata di sicurezza" il 7 maggio con un omaggio a Giorgio Gaber.
Il nuovo formato della Fiera, per il sindaco Nicola Mucci, è una scelta strategica. «Sarà in grado di presentare l’alto livello raggiunto dalle imprese commerciali e artigiane del nostro territorio» aggiunge il vicesindaco Paolo Caravati. «Siamo convinti che questa sia la prima pietra per il rilancio della fiera» spiega il portavoce dell’Associazione commercianti di Gallarate Fabio Lunghi, presente alla conferenza stampa, nel Municipio di Gallarate, insieme al Presidente Nando Pasotti e al direttore Gianfranco Ferrario. 
Davide Galli, dell’Associazione Artigiani, ha sottolineato la scelta di prestigio di Malpensa Fiere, una struttura che l’associazione ha fortemente voluto: «Il trasferimento della campionaria è un passo importante che contribuirà a rilanciare il territorio del Nord Ovest».
Particolarmente soddisfatto Romeo Mazzucchelli, presidente di MalpensaFiere: «Il centro fieristico è di tutta la Provincia, bisogna mettere da parte il campanilismo».
Il programma completo della manifestazione sarà reso noto prossimi giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.