La polemica sulle antenne infiamma il consiglio comunale

I cittadini che chiedono un regolamento sulle antenne di telefonia cellulare abbandonano la sala consiliare in polemica con l'amministrazione

Sala consiliare strapiena ieri sera a Buusto Arsizio per il consiglio comunale. Tra i molti punti all’ordine del giorno quello che più interessava il numeroso pubblico presente era quello relativo all’adozione di un regolamento per le antenne di telefonia cellulare, che negli ultimi anni sono spuntati come funghi su vari palazzi cittadini causando grande preoccupazione per gli effetti a lungo termine delle loro emissioni radio (il cosiddetto “elettrosmog”), che si sospetta fortemente possa essere causa di leucemie, tumori e disturbi nervosi. Ma le attese sono andate deluse: il regolamento è stato rinviato in commissione in quanto la Giunta aveva tentato di recepire in toto direttive nazionali e regionali in materia, giudicate di gran lunga troppo permissive dall’opposizione. Il pubblico presente ha allora innalzato cartelli recanti la scritta “Sulle nostre teste NO!” e l’immagine di un’antenna per telefonia cellulare, contestando il Sindaco Rosa e la Giunta, quindi, in buon ordine, ha sgomberato la sala ringraziando sarcasticamente il primo cittadino e i suoi collaboratori. La seduta è rimasta interrotta per un paio di minuti, quindi è ripresa affrontando vari altri punti all’ordine del giorno, in particolare la questione del condono edilizio, sulla quale l’opposizione ha presentato varie mozioni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.