La strada, un campo di gioco

100 strade per giocare, una giornata all’insegna del divertimento per i bambini

Mancava soltanto il sole. Ma, tra uno scroscio d’acqua e l’altro, i bambini di Varese hanno goduto appieno della giornata dedicata a loro da Legambiente in collaborazione con la Cooperativa Novecento e con il patrocinio del Comune di Varese. Una giornata realizzata per permettere ai più piccoli di riappropriarsi di spazi che oggi non sono più disponibili, per riscoprire opportunità di trascorrere il tempo ormai diviso tra videogiochi e televisione.

 

Via Dandolo e via De Cristoforis hanno visto una festa di colori e di giochi, con la presenza delle più attive associazioni varesine, come Emergency e Amnesty International, Mani Tese e Legambiente, bande e musica di ogni tipo, con i volontari che hanno animato e fatto divertire i bimbi con giochi vecchi e nuovi, unendo spesso l’informazione sulle varie associazioni, al divertimento dedicato ai più piccoli.

 

“100 Strade per giocare”, organizzata da Legambiente in molte città e piazze di tutta Italia, è un momento associativo che si ripete da anni grazie all’impegno dei volontari dell’associazione ambientalista, pensato allo scopo di avvicinare i bambini al gioco in una maniera intelligente, tentando di riscoprire e recuperare gli spazi che un tempo erano utilizzati per il gioco, mentre oggi sono occupati dalle auto e dal traffico. 

 

Tra le varie associazioni presenti in piazza si sono distinte Legambiente con il suo spazio dedicato alla sensibilizzazione sui temi ambientali ed ecologici, la Rete di Lilliput ed in particolare i ragazzi di Mani Tese Malnate, che al momento del gioco dedicato ai bambini, con la “Palestra” ed il “Pozzo delle Fiabe”, hanno unito una parte dello spazio da loro occupato alla sensibilizzazione sui temi cari a ManiTese, come il lavoro minorile e la costruzione dei pozzi in Eritrea.

 

Il bilancio della giornata è sicuramente positivo, l’affluenza del pubblico è stata notevole e i bambini si sono divertiti e hanno potuto scoprire per la prima volta molti giochi che facevano i propri genitori ed i propri nonni, insomma ci auguriamo che “100 Strade per giocare“ torni a far visita a Varese, magari in una bella giornata di sole, per attirare ancora più gente.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.