La Valle Olona aderisce alla Fondazione Comunitaria

I comuni della zona si dicono entusiasti dell'iniziativa per le interessanti prospettive progettuali e di cooperazione

«Questo è un incontro importante, per tutto ciò che la Fondazione fa e farà sul territorio». Livio Frigoli, Sindaco di Castellanza, apre così la conferenza stampa di presentazione dell’adesione di tutti i Comuni della Valle Olona (Castellanza, Fagnano, Solbiate e Olgiate, le due Gorla e Marnate) alla Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, emanazione della Fondazione Cariplo che ha in anni recenti decentrato a fondazioni locali le erogazioni di somme inferiori a 50.000 euro. Il vicepresidente della Fondazione Comunitaria Luca Galli illustra il progetto: «Siamo al terzo anno e in crescita, nel 2004 prevediamo di erogare fino a 1,77 milioni di euro tra contributi a fondo perduto per associazioni senza finalità di lucro e contributi a progetti nell’ambito sociale ed ambientale. Ogni aderente alla Fondazione, sia esso ente pubblico o privato, investe una certa somma nei nostri fondi patrimoniali, remunerati a seconda dei progetti che saranno portati avanti. Oltre ai comuni qui presenti, finora abbiamo avuto l’adesione di Tradate e della Provincia di Varese. In tre anni abbiamo raccolto 2,25 milioni di euro da vari soggetti, e riteniamo di essere ormai un forte strumento di collaborazione per gli enti locali. La Fondazione Cariplo ci ha dotati inizialmente di 5 milioni di euro, e per ogni euro raccolto sul territorio ce ne eroga altri due fino ad un limite di ulteriori 5 milioni. Attualmente abbiamo in cassa 10,2 milioni di euro, e il nostro obiettivo è di arrivare ad averne 25. Ci impegnamo ad operare in piena trasparenza». Parole forti e convinte quelle di Valerio Mola, Sindaco di Olgiate Olona: «Aderiremo anche noi con 30.000 euro, come pure Castellanza e Gorla Maggiore con la medesima cifra. E’ importante questa iniziativa, non è propaganda elettorale. Con il PISL (Progetto Integrato di Sviluppo Locale, ndr) stiamo facendo l’unità della Valle Olona, e progetti comuni come la nuova stazione dei Carabinieri o il Palio della Valle ne sono solo i primi mattoni. Un grazie sentito a tutti i Sindaci della Valle Olona per quanto facciamo e per quanto faremo insieme». Anche l’intervento del Sindaco di Marnate Carlo Chierichetti, come quello precedente del collega di Solbiate Olona Antonello Colombo, è improntato a viva approvazione: «Abbiamo aderito con entusiasmo, con questa iniziativa i Comuni possono venire incontro ai bisogni del territorio. Mola ha ragione; da anni stiamo dialogando in modo più che soddisfacente e spero che si continui così per portare avanti i progetti comuni della Valle Olona». Il Sindaco di Fagnano Federico Simonelli: «Fino ad oggi gli enti locali sono stati interlocutori poco abili nel portare avanti i progetti, non so se mi spiego; ma ora, con iniziative di questo tipo, il loro ruolo diviene di ben altra importanza». In chiusura Frigoli riprende la parola: «E’ vero che la remunerazione dei fondi versati non è garantita di per sè, ma solo dalla realizzazione di progetti concreti; ma non è certo che fa soffrire le casse dei Comuni. I problemi sono nelle spese ordinarie, nel taglio dei trasferimenti pubblici accoppiato all’impossibilità di farvi fronte con l’aumento di tariffe e tasse locali. Quanto al coordinamento locale in Valle Olona, abbiamo una segreteria tecnica del PISL che pensiamo di potenziare; ciò non comporterà di certo la scomparsa degli uffici tecnici comunali, ma sarà un potente strumento di programmazione territoriale condivisa. Per tacere, poi, dei vari servizi pubblici e servizi sociali che abbiamo in comune. Si può quindi parlare di un <<circondario informale>> della Valle Olona, che si va creando a dispetto di ogni diversa appartenenza politica e partitica". Era presente alla riunione anche Marco Bossi, presidente del Polo Scientifico-Tecnologico Lombardo di Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.