Nasce il Rotary club Laveno-Luino “Alto Verbano”

Un grande pubblico ad accogliere il presidente, Edoardo Duratorre e i numerosi soci fondatori del nuovo club service

Potenziare una rete di emergenza-urgenza per le patologie cardiache, ma anche promuovere la conoscenza del territorio, valorizzarne le peculiarità e renderlo migliore, per la collettività. E’ questa l’impronta che il presidente del neonato Rotary club Laveno-Luino “Alto Verbano” Edoardo Duratorre darà al nuovo club service nato in provincia per operare nella zona del medio e alto Verbano. Nella cerimonia di presentazione e consegna della Carta Costitutiva del nuovo club, avvenuta sabato sera al Quassa Resort di Ispra, lo stesso Duratorre ha voluto tratteggiare il percorso formativo della nuova realtà rotariana per spiegare le principali attività che caratterizzeranno il club. «Una conoscenza del territorio sotto il profilo antropologico rappresenta una tappa importante delle attività che caratterizzeranno il Rotary “Alto Verbano – ha specificato Duratorre dopo la consegna della Carta Costitutiva – che si innesta con attività già in essere, come l’adozione a distanza di bambini delle missioni salesiane. Oltre a queste attività vorremmo dotare il territorio di un piano di emergenza- urgenza per creare una vera e propria rete capace di fronteggiare l’emergenza cardiaca. Del resto il collante che ha permesso la nascita di questo club è rappresentato dallo spirito rotariano che si concreta con lo spirito di servizio: mettere a disposizione della collettività la propria professionalità per il bene di tutti».
A tenere a battesimo il nuovo club il governatore del distretto 2040, la dottoressa Alessandra Faraone Lanza, tra un folto pubblico di partecipanti alla cerimonia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.