Oltre 200 persone per la presentazione del libro di Giussani

L'incontro avvenuto all'Istituto Padre Monti è stato organizzato dalla sezione cittadina di Comunione e Liberazione

Oltre 200 persone hanno assistito alla presentazione del libro "Perché la Chiesa" il terzo libro del percorso culturale e religioso di Monsignor Luigi Giussani, fondatore di Comunione e Liberazione. L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione cattolica lo scorso 29 marzo a Saronno nella sala convegni dell’Istituto Padre Monti. (nella foto da sinistra: Claudio Morpurgo, Maurizio Terzi e Don Luigi Negri)

Introducendo la serata, Maurizio Terzi, responsabile di Comunione e Liberazione per la zona di Saronno, ha sottolineato che «presentare "Perché la Chiesa" non significa solo parlare di un libro ma soprattutto del percorso ragionevole che Giussani propone a tutti per approcciare un’esperienza viva e profondamente umana, la Chiesa, come possibilità oggi, dopo duemila anni, di incontrare Cristo».

Insieme ai due precedenti libri, “Il senso religioso” e “All’origine della pretesa cristiana”, quest’ultima pubblicazione di Monsignor Giussani, ha rappresentato un grande successo editoriale (è oggi uno dei saggi più venduti nelle librerie italiane) offrendo al grande pubblico la possibilità di conoscere da vicino la posizione umana e culturale del sacerdote brianzolo che nel 1954, iniziando ad insegnare religione al liceo milanese Berchet, ha dato origine, insieme ad alcuni degli studenti che incontrava ogni giorno, ad una storia, un movimento che negli anni successivi ha coinvolto decine di migliaia di persone e che oggi è diffuso in 70 paesi del mondo.

 

All’incontro di Saronno sono intervenuti: Claudio Morpurgo, Vice Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane; Don Luigi Negri, docente di introduzione alla Teologia e storia della filosofia moderna presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

 

.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.