Pedemontana, partiti e associazioni dicono no

In una assemblea pubblica venerdì sera le ragioni dell'opposizione al passaggio dell'autostrada sul territorio comunale

Assemblea pubblica, venerdì alle 21, sulla pedemontana. La organizzano, nel salone parrocchiale di S. Pietro, partiti e associazioni che si oppongono alla costruzione dello svincolo per la nuova autostrada nel territorio a sud della città. 
Lo svincolo, con la costruzione di terrapieni e l’alternativa tra ponte e interramento ancora in discussione, è una delle opere infrastrutturali più grandi della provincia e fa parte di un progetto complessivo per aumentare la capacità logistica del territorio e dell’aeroporto di Malpensa.
Ulivo, Prc, Germolgio, Italia dei valori, Acli, Anpi, Legambiente, Rione Sud, Rifiutiamoci si oppongono al passaggio della pedemontana nel territorio comunale. Il cantiere infatti sorgerebbe al Boschirolo, in una zona tradizionalmente destinata allo spagliamento dei terreni e viene giudicata pericolosa per la sicurezza degli abitanti della zona, oltre che fortemente inquinante.
Al dibattito sono stati anche invitati gli esponenti della maggioranza di centrodestra che governa la città. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 aprile 2004
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.